Marco Facchinotti lancia le aperture no-stop per trucco e parrucco

Via libera al lavoro sette giorni su sette. L’ordinanza non è firmata da Stachanov, celebre lavoratore delle miniere russe che divenne una celebrità per aver lavorato senza sosta aumentando la produttività, ma dal sindaco Marco Facchinotti. Infatti il primo cittadino ha confermato anche per tutto il 2022 il provvedimento sindacale che sancisce la libera apertura senza limiti alle attività di acconciatore, di estetista, di tatuaggio e piercing, ubicate nel territorio comunale. Un modo “per dare un taglio” alla crisi economica e lavorativa. Anche per i prossimi 12 mesi le “botteghe” avranno la possibilità di effettuare l’apertura sette giorni su sette. La chiusura infrasettimanale resta facoltativa, una libera scelta a discrezione dell’esercente. Una sorta di “liberalizzazione” introdotta dal 2019 e confermata ancora una volta dall’amministrazione. Così Marco Facchinotti dice sì agli stacanovisti dei bigodini e degli anelli al naso e sposa in pieno la richiesta avanzata da Confartigianato Imprese Lomellina.

“Anche per tutto il 2020 – spiega Marco Facchinotti – chi vorrà potrà tenere aperto il proprio negozio senza limitazioni dalla 8 alle 22. Vanno però rispettate le condizioni di salvaguardia dei lavoratori dipendenti. In questo caso, ovviamente, rimangono in vigore le norme previste nel contratto nazionale e nei contratti collettivi di categoria”. Così si potrà prenotare un appuntamento dal barbiere o dalla propria parrucchiera di fiducia anche la domenica. Discorso analogo vale per gli operatori di tatuaggi e piercing. Anche loro, se lo vorranno, potranno continuare a ricevere clienti fino alle 10 di sera.

Luca Degrandi