Mancano posti letto, Ats propone il “Covid hotel”

Servono più posti letto per i pazienti Covid dimessi dalle strutture ospedaliere, così l’Agenzia territoriale per la tutela della salute ha deciso di creare dei “Covid Hotel”. Infatti alla luce dell’aumento esponenziale dei contagi, Ats Pavia ha aperto un bando per l’individuazione di alberghi sanitari per la degenza Covid. Si tratta di strutture ricettive del territorio convertite per accogliere chi non ha altre possibilità di trascorrere la quarantena fino al tampone negativo. Nello specifico, l’Agenzia di tutela della salute intende procedere ad acquisire manifestazione di interesse per l’individuazione di nuovi posti letto, da attivare sul territorio della provincia di Pavia, per pazienti Covid-19 positivi dimessi dalle strutture ospedaliere, o provenienti dal territorio con bisogni di protezione sociale, che non possono rimanere al proprio domicilio per trascorrere il prescritto periodo di isolamento obbligatorio.

“I dati dei contagi delle ultime settimane, a Pavia, così come in tutta la regione, destano preoccupazione - commenta Mara Azzi (nella foto), direttore di Ats - e il nostro impegno è quello di garantire la massima tutela della salute dei cittadini. L’individuazione di case temporanee di positivi, strutture idonee all’accoglienza di persone potenzialmente contagiose, è in questo momento necessaria per ridurre il rischio di diffusione dell’epidemia in contesti familiari o in situazioni abitative collettive. I primi giorni saranno fondamentali per perfezionare la gestione del servizio e verificare la sua efficacia. La speranza è di potenziare il più possibile l’attività di monitoraggio e riuscire a contenere il contagio”. La domanda di partecipazione al bando può essere presentata fino alle 12 del 10 novembre 2020.

Luca Degrandi