Mancano gli infermieri, la ricetta di Paternoster: potenziare il corso di Infermieristica a Vigevano


VIGEVANO – Carenza di infermieri? Il direttore di Asst Pavia ha la soluzione: potenziare il corso di Infermieristica a Vigevano. La sanità locale, dunque, si appresta a dare vita ad una più proficua collaborazione con l’ateneo pavese per sopperire ad una grave mancanza.

“La figura dell’infermiere ha assunto in questi anni, e andrà assumendo ancora di più con la riforma in atto, un ruolo strategico essenziale, nel contesto della medicina territoriale. - ha commentato Marco Paternoster – In questo contesto sfidante, anche alla luce della cronica carenza di infermieri e della difficoltà di garantire il turnover degli stessi, va letto il ruolo della sede vigevanese del corso: un patrimonio decennale di competenze formative che ha permesso di creare un legame importante tra i giovani studenti e i servizi sanitari e socio-sanitari di Asst, in cui gli studenti medesimi hanno svolto le attività formative”.

Asst Pavia promuoverà un costante dialogo con l’Università degli Studi di Pavia, per consolidare e potenziare, nel rispetto del quadro normativo vigente, gli standard dell’offerta formativa di Vigevano, proprio in vista delle sfide che giungeranno al territorio e alle sue istituzioni, dalla riforma regionale.

“I prossimi mesi ci devono vedere tutti impegnati, ognuno in ragione delle proprie competenze e della propria mission istituzionale, a rilanciare la sinergia tra Asst Pavia, l’Università degli Studi di Pavia e gli Enti locali. - ha aggiunto - Ben vengano quindi le proposte che stanno emergendo, in questi giorni, dai soggetti del territorio, per diffondere la conoscenza delle opportunità di formazione offerte dalla sede di Vigevano del Corso di Studio in Infermieristica, e le proposte degli enti locali per rendere più attrattiva la permanenza degli studenti nel territorio della Lomellina”.