Ludovico, l’oca e gli ebrei: a Vigevano un libro tra storia e gastronomia

VIGEVANO – Sabato, alle 17 e 30, la Sala Zimonti di palazzo Merula ospiterà la presentazione del saggio “L’oca degli Sforza sul salame d’oca, la cultura e la cucina ebraica in Lomellina” (Astrolabio Edizioni).

L’autore Ermanno Boccalari analizza la tradizione del salame d’oca, che si lega alla presenza delle comunità ebraiche in Lomellina dal XV secolo, quando il casato degli Sforza esercitava il suo dominio.

Il rispetto del precetto religioso che non consente il consumo di carne di maiale da parte delle comunità ebraiche, insieme all’abbondanza d’erba e d’acqua, ha favorito la diffusione dell’allevamento dei palmipedi creando un ambiente ideale per questa attività.

Moderatrice sarà Gabriella Maldifassi. Le prime venti persone che acquisteranno il volume riceveranno in omaggio il salame cotto di pura oca affettato prodotto da Oca Sforzesca.

Ingresso libero fino a esaurimento dei posti. Info: astrolabiovigevano@gmail.com o 349 6328829

Umberto De Agostino