Le mille e una pagina porta sul “palcoscenico” Piccole donne con gli attori de I riso e amaro

Libreria Le mille e una pagina, Riso e Amaro e Civico 17. Un connubio che avrà luogo questo sabato alle 18 nella sede della libreria in Corso Garibaldi 7. Protagonista della giornata sarà la scrittrice Louisa May Alcott, autrice del famoso Piccole donne, ma non solo. “Sarà presente – spiega Laura Fedigatti – Beatrice Masini (nella foto) che torna a Mortara per la seconda volta. Direttrice di sezione per la Bompiani, si occupa della narrativa straniera. Per questa occasione sarà presente in duplice veste. Come autrice della biografia di Louisa May Alcott, pubblicata da Giulio Perrone, e come traduttrice della nuova edizione di Piccole donne per Bompiani. Ci racconterà dell’autrice e del suo tempo, perché nell’Ottocento non era questione banale essere donna e scrittrice. Inoltre, la Alcott ha scritto tantissimo oltre al famoso romanzo. Non vedo l’ora perché è una persona carismatica e fantastica. Sa tenere sin dal primo minuto il pubblico”. Beatrice Masini ha anche tradotto la saga di Harry Potter dal Prigioniero di Azkaban in avanti. Da Piccole donne sono stati tratti dei brani che saranno letti da Ivana Timpanaro, Gianni Pea, Eleonora Travaglino e Chiara Poletti dei Riso e Amaro. Si narra della storia delle quattro sorelle March, che vivono solo a casa con la madre perché il padre è partito per combattere nella guerra di secessione americana. Non di ricca famiglia, cresceranno nella loro umile condizione diventando in grado di affrontare le varie vicissitudini. L’arco narrativo copre un anno, in cui la scrittrice si diverte a descrivere i caratteri, i sogni e la crescita delle quattro sorelle. I nemici da combattere sono i propri demoni interiori.

Vittorio Orsina