Le mille e una pagina: l’avventura editoriale è inaugurata da Cristina Colli

Le Mille e una Pagina è diventata la casa editrice del territorio: guai adesso a chiamarla soltanto libreria. Dopo un lungo periodo di chiusura forzata, la Fase 2 delle titolari Laura Fedigatti e Lia Maffi si prepara a stupire tutti i clienti e i lettori più accaniti. Il primo libro con cui le libraie daranno inizio a questa nuova coraggiosa avventura è “Compleanno Inglese” di Cristina Colli (nella foto), autrice mortarese e organizzatrice di eventi per l’Associazione Culturale San Cassiano. Entro i primi di giugno il romanzo sarà in libreria e successivamente si terrà una presentazione per via telematica. Il libro si può già prenotare e negli ultimi giorni ci sono state numerose richieste. “Compleanno inglese – spiega l’autrice Cristina Colli – è un sogno che finalmente si realizza: è da una vita che volevo raccontare questa storia, ed è da due anni che la scrivo. La trama del romanzo si concentra sul personaggio di Laura, donna di 51 anni che deve affrontare un grosso cambiamento e si trova a dover sfruttare risorse che nemmeno sapeva di avere. Molti flashback descrivono le sue scelte e il suo profondo amore per il compagno Giovanni. Il mio è un romanzo corale, che riflette sull’importanza della famiglia e degli affetti”. Forse il fatto che esca soltanto ora non è poi un male così grave perché alcune tematiche trattate sono molto vicine alla ripresa che si sta vivendo in questi giorni. “Compleanno inglese – afferma la scrittrice – potrebbe rappresentare uno stimolo. La protagonista infatti ha una grande voglia di trovare soluzioni davanti alle difficoltà. Nel corso della trama si vede come la vita può buttare a terra le persone e di come ci sia la necessità di rialzarsi attraverso scelte repentine”. Il primo libro edito dalla casa editrice si può definire al 100% mortarese. Una buona parte della vicenda è ambientata in Lomellina e nel Pavese, mentre un’altra sezione è più legata all’Inghilterra. La foto di copertina, che raffigura una donna a Londra, è stata scattata per l’occasione dal mortarese Andrea Perfumo. “Il titolo – prosegue Cristina – è dovuto al fatto che la scena si apre nel giorno del cinquantunesimo compleanno di Laura. Ci sono poi altre motivazioni che si scopriranno leggendo. Lo stile è molto leggero, con un pizzico di ironia e autoironia. Sono davvero molto contenta del fatto che il mio libro inauguri la nuova casa editrice, una vera e propria avventura per la libreria indipendente mortarese”.

Massimiliano Farrell