La Scarpa d’Oro non si corre, arrivederci al prossimo anno

La quattordicesima edizione della “Scarpa d’Oro”, una delle manifestazioni podistiche più partecipate e attese, ogni anno, da centinaia di amanti del podismo e della corsa, in particolar modo per il mondo dilettanstistico, dovrà attendere.

Non ci sono ovviamente le condizioni, infatti, per correre la gara inizialmente programmata per domenica 15 marzo nella città ducale.

La decisione del rinvio, stabilita da parte degli organizzatori, era già stata comunicata già ben prima della promulgazione dell’ultimo Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

E’ datato infatti 5 marzo, giovedì scorso, il comunicato ufficiale dell’Atletica Vigevano, la società podistica che da quattordici anni organizza la gettonatissima “Scarpa d’Oro”, sulla base del precedente DPCM datato mercoledì 4 marzo.

“In ottemperanza alle nuove disposizioni del DPCM del 4 marzo 2020 - si legge nella nota diffusa dal sodalizio vigevanese - che prevede, tra le varie misure, lo stop ad ogni tipo di manifestazione che comporti affollamento di persone fino al 3 aprile, Atletica Vigevano si trova costretta ad annullare la 14esima Scarpadoro Half Marathon, 10K e 5K in programma domenica 15 marzo a Vigevano”. Nulla sarebbe cambiato, dunque, nemmeno se il successivo DPCM dell’8 marzo, in cui si stabiliva l’inclusione nella nuova zona rossa di tutta la Lombardia oltre ad altre 14 province, non fosse mai stato emanatato.

La “Scarpa d’Oro”, in ogni caso, non si sarebbe corsa.

“Consci del fatto - proseguono dall’Atletica Vigevano - che lo slittamento di tutte le manifestazioni podistiche cancellate ad oggi e in futuro provocherà un inesorabile intasamento del calendario Fidal primaverile e autunnale, Atletica Vigevano ha deciso di rimandare al 2021 la sua quattordicesima edizione della mezza maratona e i festeggiamenti per i 40 anni di storia della manifestazione, iniziata nel 1980 con una 8 km e che vide la partecipazione di Sebastian Coe. Atletica Vigevano comunica inoltre a tutti gli iscritti che le quote già versate per 21K, 10K e 5K (+ quota cagnolino) saranno ritenute valide per la prossima edizione prevista in marzo 2021 (data ancora da definire) e potranno essere cedute a terzi, comunicando alla segreteria il cambio di nominativo. Tutti gli iscritti dovranno, in ogni caso, rimandare l’anno prossimo la nuova scheda d’iscrizione al seguente indirizzo: iscrizioni@scarpadoro.it. Le quote già versate, - così si conclude il comuinicato ufficiale - non subiranno variazioni di prezzo”.