“La Provincia in Giallo” ricorda Bianca Garavelli

GARLASCO - Tutto pronto per l’undicesima edizione del premio letterario La Provincia in Giallo – “Bianca Garavelli”, il premio sostenuto da Rotary Club Cairoli, ILPRA Packaging Solutions e Comune di Garlasco che ogni anno premia il miglior giallo noir in circolazione di recente pubblicazione. Quest’anno è dedicato alla studiosa vigevanese Bianca Garavelli (nella foto), dantista e scrittrice, scomparsa di recente, che da sempre è stata colonna portante, oltre che fautrice, del premio. D’ora in avanti il premio sarà dedicato a lei, proseguendo negli anni portando nel nome un pezzo importante della cultura locale. La Provincia in Giallo è rivolta in particolare a gialli noir che siano ambientati in provincia scritti da autori italiani. Un modo di conoscere la società d’oggi attraverso una lente di ingrandimento che guarda agli aspetti divertenti e peculiari del mondo provinciale, ancorato per certi versi a talune ritualità e tradizioni arcaiche da cui i lettori possono ricavare ore piacevoli nella lettura. Magari riscoprirsi o sorridere del proprio mondo. Tutti i finalisti saranno premiati con 500 euro mentre il vincitore avrà un ulteriore premio della stessa cifra. Saranno presenti altri due premi speciali di 500 euro assegnati in memoria di Bianca Garavelli per autori emergenti e in memoria di Giuseppe Lippi per opere di saggistica di genere. I romani editi tra gennaio dell’anno scorso e il febbraio di quest’anno si dovranno inviare entro e non oltre il 31 marzo. La premiazione avverrà l’undici giugno 2022 presso il teatro Marinetti di Garlasco.

A fare da giuria: Mino Milani (presidente onorario), Margherita Oggero (presidente), Andrea Maggi, Giuliano Pasini, Flavio Santi e la libraia Laura Fedigatti.

Vittorio Orsina