La Pro Mortara lancia il suo Summer Campanti-covid, obiettivo: divertirsi in sicurezza

Si riparte. E’ ufficiale. Dal 22 giugno torna il Camp estivo targato Pro Mortara. Settimane di divertimento sportivo sotto il solleone tra ginnastica, pallavolo, tennis, tiro con l’arco, tuffi in piscina e attività a sopresa. Ma, ovviamente, nel pieno rispetto delle regole. “Secondo le ultime direttive - conferma il direttore tecnico della Pro Mortara, Matteo Gallina, è possibile organizzare attività ludiche e ricreative per bambini e ragazzi, così noi abbiamo risposto presente”. Soprattutto alle tante telefonate che nelle scorse settimane hanno letteralmente intasato i centralini della società di via Baroni, che negli ultimi due anni aveva organizzato il camp estivo con numeri da capogiro. “Chiaramente - prosegue Matteo Gallina - la precedenza per le iscrizioni sarà riservata a chi è già tesserato con noi. Non è questione voler escludere ragazzi, ma dobbiamo adeguarci alle norme che sono state emanate a seguito dell’emergenza”. Prescrizioni che, è bene ricordare, sono in continuo mutamento. Come, ad esempio, il numero di utenti per ciasun istruttore. Al momento, infatti, le regole dicono che ogni istruttore, o animatore, possa badare al massimo a 7 bambini. Numero che scende a 5 nel caso di bimbi che rientrano nella fascia di età della scuola dell’infanzia e che sale a 10 per i ragazzi delle medie. Ma la possibilità di divertirsi, in piena sicurezza, quella sì che è garantita. Si parte il 22 giugno.

Riccardo Carena