La Pro Mortara ha scelto Riccione per la vacanza al mare in sicurezza

E’ un fiume in piena di ringraziamenti il direttore tecnico della Pro Mortara Matteo Gallina al ritorno dalla settimana appena trascorsa a Riccione con più di quaranta tra bambini e ragazzi iscritti al Summer Camp gialloblù.

“E sono doverosi - incalza Gallina - mai come quest’anno. Il primo va alle famiglie che ci hanno affidato i loro figli in questa estate così particolare. Questo è un segnale di come la Pro Mortara lavori seriamente e il merito va a tutta la dirigenza, a cominciare dal presidente Giovanni Sotti, fino a tutti i componenti dello staff tecnico. L’unico rimpianto è stato dover dire di no ad altri 19 ragazzi che sarebbero voluti venire con noi a Riccione, ma purtroppo tutti gli alberghi avevano fatto registrare il tutto esaurito”.

Un pullman intero, però, ha potuto trascorrere un’intensa e indimenticabile vacanza dal 12 al 17 luglio. Accompagnati da sei istruttori, 42 i partecipanti dai 6 ai 14 anni.

“Abbiamo scelto di adottare rigorosi protocolli di sicurezza - prosegue Matteo Gallina - nonostante quest’anno le regole siano leggermente meno stringenti della scorsa estate per quanto riguarda i campi estivi. Anche in occasione della vacanza al mare abbiamo comunque formato quattro gruppi, composti al massimo da 10 o 11 tra bambini e ragazzi. In aggiunta, nonostante non fosse prescritto dalla legge, abbiamo richiesto il certificato vaccinale o un tampone negativo a tutti i partecipanti. Per questo ringrazio la Farmacia Corsico che in tempo record ha tamponato 26 ragazzi che ancora non hanno ricevuto il vaccino un paio di giorni prima della partenza”.

Nonostante la divisione in quattro gruppi separati tutti, comunque, hanno preso parte alle numerose attività, ruotando sui quattro giorni. Nessuno si è perso nemmeno un’iniziativa.

“Principalmente - spiega il dirigente gialloblù - ci siamo dedicati alle lezioni di barca a vela, padel e wind surf, ma non sono mancate le camminate nell’entroterra e ovviamente i giochi in spiaggia”.

Lo sport resta il protagonista assoluto delle proposte estive della Pro Mortara, ma a Riccione non sono mancati momenti di svago e divertimento, come le giornate in piscina al Beach Village e le serate dedicate alla classica passeggiata con gelato, le piadine e la gettonatissima pizzata serale sulla spiaggia.

“Scandire ogni momento della giornata con attività sia sportive che ludiche è da sempre un cardine dei nostri programmi - illustra Gallina - anche alla sera i ragazzi sapevano di aver sempre qualcosa di divertente da fare e durante il giorno le mattine erano cadenzate dalle lezioni di vela, piuttosto che di wind surf o padel, mentre al pomeriggio ci si poteva godere la spiaggia e l’Adriatico, tra beach volley e altri giochi organizzati dagli istruttori dello staff tecnico, che ricordo essere tutti laureati o laureandi in Scienze motorie”.

Una garanzia di qualità, oltre che di preparazione, che si estende anche al Summer Camp attualmente in corso in città.

“Anche durante la settimana di Riccione - conclude Gallina - il camp è proseguito con numeri sempre oltre le cento presenze settimanali. Direi che la Pro Mortara può meritatamente dire di aver organizzato un’offerta estiva di qualità che le famiglie hanno compreso. Il successo va condiviso con il Tennis Club e il tiro con l’arco che collaborano con noi”.

Questa settimana il Summer Camp prosegue con le uscite al cortile del castello di Vigevano, sempre con la suddivisione a gruppi nel corso dei cinque giorni. La merenda in mezzo al verde è la regina di questi pomeriggi.

Riccardo Carena