La Polizia locale di Garlasco dona 1100 all'associazione dei bambini leucemici

PAVIA - Una donazione di 1100 euro dal corpo di Polizia locale di Garlasco all'Associazione Genitori e Amici del Bambino Leucemico. Una onorevole iniziativa che si rinnova di anno in anno in occasione della ricorrenza di San Sebastiano, il patrono dei vigili urbani. Ma quest'anno il contributo della Polizia locale garlaschese è stato ancor più ricco poiché, oltre alle offerte raccolte tra gli agenti e alcuni imprenditori locali, si è aggiunto il risarcimento ottenuto dagli uomini del comandante Carlo Viola a seguito di una calunnia ricevuta su Facebook. La donazione di 1100 euro è stata consegnata mercoledì, 20 gennaio, a Pavia, direttamente nelle mani della presidente dell'associazione Agal, Clara Baggi. La piccola cerimonia di consegna della donazione si è tenuta a Casa Mirabello, una delle strutture sul territorio pavese dove Agal accoglie gratuitamente i bambini che con le loro famiglie arrivano da altre regioni o Paesi per sottoporsi a cure e trattamenti presso la Clinica di Oncoematologia Pediatrica del Policlinico San Matteo di Pavia, e che non possono permettersi un alloggio per i lunghi periodi di degenza. Il comandante Carlo Viola, accompagnato dall’agente Alberto Resegotti, ha incontrato la presidente dell’associazione Clara Baggi e alcune delle famiglie ospiti a Casa Mirabello. "Siamo felici di poter contribuire alle attività di Agal e continueremo a farlo anche in futuro - ha affermato il comandante Viola - Il nostro intento è quello di celebrare ogni anno il patrono del nostro corpo di polizia proprio con una donazione a questa associazione". "Ringraziamo di cuore la Polizia Locale di Garlasco e tutti coloro che hanno contribuito a questa donazione. - ha aggiunto la presidente Clara Baggi - Un gesto di generosità non scontato che ci aiuterà nel nostro impegno di essere sempre accanto ai nostri piccoli ospiti e alle loro famiglie".

Riccardo Carena