La pace in Ucraina si ottiene con la musica

Il Conservatorio Cantelli e il Comune di Mortara uniscono le forze per dire no alla guerra. Domenica prossima, 24 marzo, a partire dalle 17 presso l’auditorium Città di Mortara, si svolgerà il “Concerto per la Pace”. Un’iniziativa benefica il cui ricavato sarà interamente devoluto all’Esarcato Cattolico Ucraino di Novara per aiutare la popolazione ucraina. La musica diventa così strumento di pace, con la speranza che le note facciano tacere le urla della battaglia.

Il “Concerto per la Pace”, a cura degli studenti della scuola di alta formazione musicale di via Collegio Gallarini di Novara, sarà anche uno spettacolo da non perdere. Sul palco giovani e bravissimi artisti che eseguiranno brani di Ludwing van Beethoven e Dimitri Shostakovic. Protagonisti dell’esibizione Ludovica De Bernardo (pianoforte), Marsiona Bardhi (violino), Tina Vercellino (violino), Christiana Coppola (violoncello) insieme alla docente Alessandra Aina, vicedirettore del Conservatorio. “Sia nei valori profondi che l’hanno ispirato, sia negli obiettivi che si prefigge di raggiungere, - Alessandra Aina (nella foto) – il concerto nasce per dare il supporto necessario e garantire un aiuto tangibile a coloro che stanno pagando un prezzo altissimo per difendere la libertà e la pace in un momento drammatico della nostra storia”. Infine gli organizzatori ringraziano il sindaco Marco Facchinotti e l’assessore alla Cultura Paola Baldin che hanno immediatamente abbracciato l’idea dell’iniziativa e messo a disposizione gratuitamente l’Auditorium. Altrettanto importante la collaborazione della responsabile della posizione organizzativa Antonella Ferrara.

Luca Degrandi