La “nuova” via Roma nascerà il 1° aprile (ma non è un pesce): i sampietrini vincono sull’asfalto

Del rifacimento di via Roma si parla dal 2018. Ma ora è giunto il momento dei fatti. E di una data certa: aprile 2021. Infatti dopo un incontro in municipio tra assessore competente e associazione commercianti è stato stilato una sorta di crono programma di massima. Dal mese di aprile, e non è il classico scherzo del primo del mese, inizieranno i lavori del primo lotto. Si tratta del rifacimento del porfido dall’inizio di via Roma (altezza Tigotà) fino a piazza Silvabella, all’altezza del bar “Cum”. Complessivamente un tratto di circa 100 metri. La scelta di compiere la riqualificazione della strada del centro storico a lotti distinti è stata compiuta per limitare i disagi alla circolazione del traffico e ai commercianti che si affacciano sull’arteria cittadina. Poi, a giugno, potrebbe partire il secondo lotto. Anche la viabilità nelle vie laterali potrebbe essere momentaneamente modificata, invertendo alcuni sensi unici, per agevolare gli spostamenti. Cancellati tutti i dubbi anche sul tipo di riqualificazione: accantonata definitivamente l’ipotesi di un tratto di asfalto. Il sindaco si è imposto. “L’idea di fare un piccolo tratto iniziale di asfalto – commenta Marco Facchinotti (nella foto) – non mi è mai piaciuta e tutta la giunta, alla fine, si è trovata d’accordo sulla scelta del porfido. Ad aprile inizieremo con i primi 100 metri. Stiamo studiando un sistema di viabilità alternativa per ridurre al minimo i disagi per i cittadini e per non penalizzare eccessivamente gli esercizi commerciali della zona. Subito dopo la conclusione del primo lotto, in estate, proseguiremo lungo via Roma. Meno probabile, invece, che si riesca a intervenire su via Josti prima della fine del mio mandato. Lascerò in eredità al mio successore l’onere e l’onore di ultimare la riqualificazione del centro”. L’intera opera richiederà un investimento di circa 400mila euro.

Luca Degrandi