La Costanza riapre i battenti, ma per ora solo per gli agonisti

MORTARA - Prudenza e rispetto delle regole. “Non vogliamo essere spregidicati”. Parole e musica di Vittorio Massucchi, presidente de La Costanza. “Da oggi, mercoledì, torneranno, finalmente, in palestra i nostri atleti di interesse nazionale - conferma il numerouno della società sportiva più antica della città - e lo faranno in assoluta sicurezza”. Imponenti interventi di sanificazione infatti hanno interessato il centro polifunzionale di via dell’Arbogna, che ora si presenta al pubblico con una veste tutta nuova. Ma, almeno per il momento, solo per pochi eletti. Una trentina, infatti, sono gli atleti che da oggi, mercoledì, potranno tornare a respirare l’aria della palestra mortarese. “Per il momento - conferma Vittorio Massucchi - riprenderemo l’attività agonistica di circa dieci ginnasti e di dieci ginnaste, tutti di interesse nazionale. Oltre a loro, potranno tornare sul ring dieci pugili agonisti del settore boxe”. Per i dilettanti e i frequentatori dei corsi, invece, si dovrà attendere il 10 giugno, sempre che la situazione della diffusione del Covid non peggiori.