L’universo medese si riscopre capitale di generosità: aiuti, donazioni record e mascherine

MEDE – Ventimila euro da un benefattore che vuole mantenere l’anonimato, arrivati nei giorni scorsi al Comune di Mede. Questa cifra viene da una persona che già in passato si era distinta per la sua generosità e discrezione, ed è la punta di un iceberg di solidarietà che ha coinvolto tantissimi medesi e alcune associazioni sportive come il volley, che ha generosamente contribuito alla dotazione del magazzino alimentare comunale con la fornitura di generi di prima necessità. “L’associazione Amici delle Cure Palliative, ad esempio – illustra il presidente e vicesindaco Guido Bertassi (nella foto) – ha disposto la donazione di una fornitura di mascherine e visiere in favore dell’ospedale San Martino. Anche la riseria Curti, che ringrazio preventivamente, ha promesso la stessa cifra, quella di 20mila euro, al Comune”. Ha scelto invece di condividere su Facebook l’impegno civico l’associazione Ricordando Andrea, nata in onore di Andrea Paraporti. Il giovane morì in moto nel 1991 al “curvone” di Frascarolo, che presto – trasformato in rotatoria di massima sicurezza – porterà il suo nome. “Si informano associati, sostenitori e simpatizzanti – è il messaggio dei vertici dell’associazione – che abbiamo dato un contributo di 2mila euro al fondo donazioni per l’emergenza Covid-19 istituito dal Comune di Mede, per gli interventi di aiuto e sostegno alle famiglie medesi bisognose e in stato di difficoltà economica. Riteniamo che l’iniziativa rientri pienamente negli obiettivi statutari dell’associazione, rivolti al miglioramento delle condizioni economiche, sociali e culturali della collettività e del territorio”. Inoltre il club Soroptimist Lomellina ha donato 300 mascherine Ffp2 al reparto di medicina-emergenza-Covid dell’ospedale San Martino di Mede, consegnate dalla socia Patrizia Cei alle dottoresse Silvia Collaviti e Cinzia Balduzzi. La Soroptimist, di rilevanza internazionale, è un’associazione mondiale di donne di elevata qualificazione professionale. Le socie rappresentano categorie professionali diverse, favorendo così il dibattito interno e un’ampia e diversificata circolazione d’idee che permette la creazione di progetti e service efficaci. “Infine – conclude il sindaco di Mede, Giorgio Guardamagna – ringrazio l’azienda medese Stelar ed il suo titolare, Gianni Ferrante, per la donazione di 550 mascherine protettive”.

Davide Maniaci