L’Omodeo si allarga: a settembre debuttano le lingue “digitali” e il marketing sportivo


L’istituto di istruzione superiore “Angelo Omodeo” dimostra di essere una scuola capace di guardare al futuro, ai cambiamenti del mondo globalizzato e all’importante ruolo che la digitalizzazione ricoprirà nei prossimi anni. A settembre, infatti, la scuola mortarese ripartirà con due indirizzi scolastici in più. Il Collegio Docenti ha ampliato l’offerta formativa del liceo: a partire dall’anno scolastico 2021/2022 verrà avviata la sperimentazione del nuovo indirizzo di liceo linguistico e della comunicazione digitale e il nuovo indirizzo di marketing e management dello sport. Ma non è tutto, perché al liceo scientifico verrà introdotta come sperimentazione nel programma scolastico un’ora di diritto alla settimana, una disciplina che nella programmazione attuale non è oggetto di studio. Sono tutte grandi novità, che oltre a consentire l’espansione dell’offerta formativa, consentiranno anche agli studenti di avviare nuovi interessanti percorsi scolastici nelle vicinanze di casa, senza doversi spostare in altre città. “L’introduzione del liceo delle lingue e della comunicazione digitale e dell’indirizzo marketing e management dello sport – dichiara la dirigente Stefania Pigorini – è una grande sfida che abbiamo deciso di affrontare per l’anno scolastico in partenza a settembre. Abbiamo già presentato questi nuovi percorsi di studio alle famiglie, e siamo molto soddisfatti di poter finalmente realizzare al meglio dei progetti che finora erano solo sulla carta. Sperimenteremo l’introduzione di un’ora di diritto nel programma del liceo scientifico, e porteremo a pieno regime le lezioni di educazione civica per tutti gli indirizzi. Coinvolgeremo a inizio settembre gli studenti di prima in alcune attività di accoglienza in vista del nuovo anno scolastico. Inoltre, grazie ad alcuni finanziamenti europei, abbiamo ottenuto l’autorizzazione per poter realizzare tantissimi nuovi progetti extracurricolari, primo fra tutti un progetto di modellizzazione 3D in collaborazione con il Politecnico di Milano”.