L’arcobaleno virtussino, messaggio di speranza


Un messaggio lanciato come da consuetudine nella rete dei social, sugli status di WhatsApp, tra i profili di Facebook e le storie di Instagram. Qualunque sia il canale preferito, l’appello arriva forte e chiaro al mondo e subito diventa virale. Virale in senso buono, non di quella virulenza apparentemente imbattibile che caratterizza il Coronavirus. La Virtus contagia tutti i suoi sostenitori attraverso questa bellissima immagine che riprende il leitmotiv di queste settimane inaugurato dai tanti campioni dello sport. Dalle grandi celebrità agli atleti di tutti i giorni, che si meritano la nostra copertina. La Virtus Volley ha realizzato un collage di fotografie che ritraggono le pallavoliste di coach Piero Colombo nella posa ormai diventata familiare a tanti. Da sole, nelle rispettive case o, per quanto riguarda le atlete più giovani, nella loro camera, con un braccio teso appoggiato alla parete. Dall’altra parte, distante centinaia di metri o anche qualche chilometro, c’è la mano della compagna. E nella magia del mondo virtuale i due palmi sembrano toccarsi. Uniti, ma in realtà distanti. Le foto delle giocatrici virtussine compongono un mosaico di speranza, che da una parte trasmette il messaggio di rimanere a casa, tutti, finché l’emergenza non sarà alle spalle. Ma le ragazze vogliono dire molto di più: l’arcobaleno che chiude il collage è un inno alla speranza: “Andrà tutto bene”. La ricetta di chi gioca a pallavolo è già scritta: basta saltare a muro e lasciare il virus alla porta. Così il volley non si ferma, nemmeno al tempo del Coronavirus. Dalla Federazione provinciale al via il programma di lezioni a distanza, inauguato la scorsa settimana, con la prima lezione diretta dal docente federale Marcello Marchesi. Ieri, martedì, il secondo appuntamento, rigorosamente via Skype, rivolto agli aspiranti allenatori di primo grado. La pallavolo giocata, invece, quella sì, si ferma. Si ferma eccome. La Fipav ha disposto l’annullamento delle fasi regionali dei campionati under 18, U16, U14, U13 e di tutti i tornei indoor, inizialmente programmati tra il mese di marzo e la tarda primavera. Salta anche il beach volley. Nell'immagine, a partire dall’alto a sinistra: Federica Paschetto, Rachele Colombo, Camilla Colli, Martina Ferrari, Laura Colombo, Clara Biaggi, Chiara Morandi, Elisa Gallo, Debora Ronchi, Federica Soncin, Silvia Grecchi, Simona Raspanti, Viviana Gatti, Anna Lupo, Nicoletta Santarcangelo, Valentina Lazzarin, Stephanie Bessekon, Sonia Bertani, Elisabetta Larioli, Silvia Anzani, Marina Di Blasi, Piero Colombo, Luciana Licata.