Incubo cinghiali: cuccioli investiti a Ceretto

  1. CERETTO – Ennesimo incontro ravvicinato automobile-cinghiale. Per fortuna, almeno questa volta, non si registrano danni a persone o animali. Vittima dell’incidente una giovane infermiera mortarese, che martedì pomeriggio intorno alle 15 e 40 ha trovato sulla propria strada un gruppo di piccoli cinghiali. “Non so esattamente quanti fossero – racconta – perché sono apparsi all’improvviso. Ho contato almeno quattro esemplari, di sicuro si trattava di cuccioli”. Stava viaggiando a bordo della sua auto da Mortara a Robbio, dove lavora come infermiera in una casa di riposo. L’incidente è avvenuto sulla strada provinciale 26 tra Ceretto e Sant’Angelo, a circa 400 metri dalla curva che immette a Sant’Angelo. “Improvvisamente – prosegue nel racconto la vittima – è comparso questo gruppo di ungulati, tutti cuccioli. Nonostante la velocità ridotta e frenando ulteriormente appena mi sono resa conto di cosa stesse accadendo, ne ho urtati almeno due. Fortunatamente non ho riportato danni alla mia automobile e credo che nemmeno i piccoli cinghiali abbiano riportato conseguenze. Per me di sicuro un grosso spavento. Ho subito allertato dell’accaduto attraverso la mia pagina Facebook, per mettere in guardia altri automobilisti che si trovassero sulla stessa strada in quel momento”. L’incidente è accaduto ieri pomeriggio, martedì 26 gennaio, una manciata di minuti prima delle 16 e si aggiunge al lungo elenco di episodi capitati sulle nostre strade. Un problema, quello dei cinghiali sulle principali direttrici lomelline, che sembra ancora lontano dall’essere risolto. E che questa volta, solo per pura fortuna, non ha causato conseguenze gravi a cose o persone. Animali compresi.

  2. Riccardo Carena