Il virus non ferma “Greg4ever”, Koko avrà libri e mobili

L’associazione Greg4ever è ufficialmente iscritta nel Registro Regionale del Volontariato. Una grande novità e un ottimo traguardo per l’organizzazione nata a gennaio per mantenere vivo il ricordo di Gregorio Lampugnani, ragazzo prodigio del basket mortarese. L’iscrizione al registro regionale consentirà all’associazione di usufruire di numerosi benefici e vantaggi, che potranno agevolare la loro opera di bene in Benin, dove si impegneranno a costruire aule scolastiche e campi dove praticare sport. “L’iscrizione al registro è un passo decisivo – commentano Mattia Villaggi, Martina Fosterni e Beatrice Lasagna (nella foto), i tre amici di Greg che hanno dato vita al progetto – perché ora possiamo accedere a tutti i servizi e le agevolazioni per le organizzazioni di volontariato, nonché formalmente essere parte degli Enti del Terzo Settore”. Oltre a questa importante notizia, le attività dell’associazione Greg4ever non si sono fermate. Il Covid-19, pur essendo un grande elemento di difficoltà, non ha impedito le buone azioni e non ha ostacolato in modo grave gli impegni già presi prima della quarantena. “Con i fondi raccolti nel corso della prima giornata associativa, lo scorso 11 gennaio, riusciremo ad inviare presto, entro l’estate, una donazione a Don Gabriel, nostro referente in Benin – raccontano i tre ragazzi – e saremo così d’aiuto nella costruzione di sanitari nella scuola di Koko, che ad oggi conta ben 512 bambini e 10 maestri. Con il fenomeno Covid-19, aumenta la preoccupazione di infezioni e malattie e quindi è necessaria più attenzione nei gesti quotidiani. Prossimamente, ci impegneremo a fornire il nostro supporto per l’acquisto di mobili e libri per la Biblioteca Gregorio”. La biblioteca è il frutto della prima raccolta fondi di 5mila euro, che era stata fatta subito dopo che era venuto a mancare Greg, quando non esisteva ancora l’associazione. “In aggiunta a tutto questo – continuano a raccontare i tre giovani – abbiamo partecipato alla consulenza “Startup gestionale” tenuta dal Centro di Servizio per Volontariato di Milano, che ci ha permesso di comprendere a fondo i meccanismi di base della vita associativa. Per finire, siamo sempre in contatto con l’associazione Aleimar che, costretta a rinviare la presentazione delle missioni associative per l’anno 2020, ci comunicherà quanto prima la data per un prossimo incontro”. La gravità dell’emergenza sanitaria ha di fatto impedito temporaneamente la collaborazione con Aleimar. Ma nel dopo-quarantena si recupereranno sicuramente gli appuntamenti persi. “Stiamo tutti vivendo un momento delicato di incertezza e difficoltà, nel quale le nostre vite sono chiamate a fermarsi per un po’ – concludono i tre ragazzi – e nella speranza che questo periodo di crisi sanitaria si risolva nel migliore dei modi, vorremmo ringraziare tutti per qualsiasi forma di sostegno e contributo”. Per poter versare una donazione basta mettersi in contatto con l’associazione su Facebook, Instagram oppure alla mail associazionegreg4ever@gmail.com.