Il valzer dei vigili: Lomello resta senza, a Tromello arriva il nuovo comandante Maria Teresa Gaino

LOMELLO – Vigili che vanno, vigili che vengono. Mentre Tromello accoglie il suo nuovo comandante di Polizia locale, Maria Teresa Gaino (nella foto con il sindaco Gianmarco Negri) Lomello rimane senza agenti e si avvarrà provvisoriamente dell’aiuto del vigile di Ottobiano. La Gaino, infatti, aveva richiesto una mobilità esterna volontaria passando da Lomello a Tromello. Quest’ultimo centro affianca finalmente un’altra figura all’unico agente che aveva in servizio, Luca Garini. Lomello dovrà a sua volta aprire una mobilità ed entrare in una convenzione con qualche altro Comune. Si parla di Ottobiano, che il 30 aprile ha visto scadere (e non rinnovare) la convenzione che aveva con Tromello. “Mentre aspettiamo di definire tutto – anticipa il sindaco lomellese Silvia Ruggia – abbiamo chiesto il supporto del vigile di Ottobiano, Bruno Rigoni, tramite l’articolo 557. Sarà in servizio da noi al di fuori del suo orario di lavoro, per 6 ore a settimana. Poi apriremo la convenzione, spero il prima possibile”. Dal canto suo Tromello esulta. “Appena l’emergenza sanitaria ce lo consentirà – ha comunicato su Facebook il sindaco Gianmarco Negri – organizzeremo una serata, nel corso della quale daremo anche indicazioni sulle novità che riguarderanno il nostro territorio. Nel nostro programma elettorale la sicurezza era stata indicata come uno dei punti che più ci stavano a cuore e quindi siamo desiderosi di poter incrementare le attività di presidio. Avevamo già avviato iniziative a tutela del territorio, con l’istituzione delle zone di controllo di vicinato avviate grazie al preziosissimo Garini, ed è nostra intenzione proseguire in questa direzione”.