Il Rotary Mede-Vigevano aiuta la pediatria di Vigevano con l'arte di Ale Puro

VIGEVANO - Il Reparto di Pediatria dell'Ospedale Civile ha una nuova incubatrice grazie agli sforzi del Rotary Club Mede-Vigevano. Il sodalizio presieduto da Luigi Ottobrini aveva infatti promosso nelle settimane antecedenti le festività natalizie l'iniziativa "I bambini di Ale Puro per la pediatria di Vigevano". Nello specifico, il progetto consisteva nel promuovere l'acquisto di un calendario con le illustrazioni realizzate dal noto artista vigevanese. Con i proventi delle vendite del calendario è stato possibile l'acquisto del nuovo preziosissimo strumento per la pediatria dell'ospedale vigevanese. Un'incubatrice di ultima generazione che andrà a sostituire una ormai obsoleta. Ma non è tutto. "Grazie allo straordinario successo ottenuto con il calendario - spiegano dal Rotary - è stata acquistata anche una amcchina per la fototerapia, strumento utilissimo per la cura dell'ittero neonatale". Ma c'è di più: l'artista Ale Puro, al secolo Alessandro Stilla, oltre a mettere a disposizione il suo estro con le illustrazioni per il calendario, ha messo a disposizione anche tre opere che sono state donate ai tre fortunati vincitori del contest promosso dal club lomellino. "Infatti - prosegue il presidente del Rotary Club Mede-Vigevano Luigi Ottobrini - tra coloro che hanno pubblicato sui social una foto con il calendario acquistato, accompagnata dall'hashtag #calendarioalepuro ne sono state sorteggiate tre, che hanno ricevuto il regalo le opere di Ale Puro". I quadri originali sono stati consegnati martedì scorso ai vincitori Katia Brusco, Marinella Pansecco e Federica Zinna. "La bellezza salverà il mondo, - aggiungono dal Rotary - l'arte e la cultura ci permetteranno di uscire dall'attuale grave situazione, una manifestazione di fiducia nel futuro e nei giovani". E il risultato concreto, ovvero l'acquisto di due indispensabili strumenti per l'attività del Reparto di pediatria del Civile, ne è la prova.

Riccardo Carena