Il Palio della Santa Croce salta ancora: in tre anni disputata una sola edizione

Quando una manifestazione è sfortunata, c’è poco da fare. Il Palio della Santa Croce non è certo nato sotto una stella fortunata. La prima (e unica) edizione è stata disputata nel 2019, in una domenica funestata dal maltempo. Era la prima domenica di maggio e Mortara si era svegliata con vento e acqua. E il termomentro non era certo in versione primaverile. Il mercato medievale e il corteo storico furono annullati. I giochi del Palio non vennero disputati nella piazza del teatro, ma tra il pallone geodetico e il cortile di palazzo Lateranense. Poco pubblico, per ovvi motivi di spazio, e vittoria alle Braide. Poi, il nulla. O meglio, il Covid. Il virus ha costretto il Magistrato delle Contrade ad annullare l’edizione dello scorso anno e la stessa inevitabile decisione viene presa anche quest’anno. Domenica 2 maggio sarà una giornata di festa come tante altre in tempo di Covid: niente tamburi e abiti storici lungo le strade e niente bandiere ai balconi.

A salvarsi è soltanto la partecipazione delle sei contrade alla Messa che sarà celebrata nell’abbazia di Santa Croce alle 10 e 30.

“Purtroppo anche il Magistrato delle Contrade e le sei contrade sono costrette a fare i conti con il Covid per il secondo anno consecutivo. - spiega Alessandra Bonato, presidente del Magistrato - Lo scorso anno abbiamo dovuto rinunciare al palio di maggio e soprattutto abbiamo dovuto rinunciare a malincuore alle celebrazioni per il 50esimo anniversario del palio di settembre. Ora il problema si ripropone. E’ impossibile pensare ad un palio il 2 maggio, ma stiamo lavorando per realizzare le nostre abituali manifestazioni nel mese di settembre con qualche novità”. Il 50esimo, di fatto, è slittato di un anno e, Covid permettendo, sarà festeggiato a settembre. Confermate al momento la cena di gala con presentazione del drappo, la Messa con benedizione del palio, corteo storico e gioco dell’oca. “Chiaramente siamo in attesa di conoscere le normative e in base a quelle ci organizzeremo. - aggiunge - Grazie alla disponibilità di Roberto Frigerio e Marco Fleba stiamo organizzando una serata per celebrare il 50esimo anniversario del palio e, nella stessa serata, verrà presentata anche la nuova coppia ducale”. Sarà una serata speciale, un vero e proprio viaggio nel tempo che omaggerà i grandi personaggi che hanno fatto la storia del palio: da Ermanno Lesca a Luigi Pisani, da Nando Pucci a Battista Corsico.

“Le contrade - conclude la presidente del Magistrato - stanno anche lavorando alla produzione di filmati che verranno proiettati sui canali social per accompagnarci in questi mesi verso il settembre mortarese”.