Il ladro fa la fine del... topo: resta incastrato per tutta notte nella porta, arrestato all’alba

CASSOLNOVO – Il ladro resta incastrato nella porta mentre tenta di fuggire: arrestato. Potrebbe sembrare una scenetta del Benny Hill Show, ma è tutto vero. Ed è quello che è successo a Pasqua a Cassolnovo.

Nei guai un 27enne polacco, pregiudicato e disoccupato, residente a Vigevano. L’uomo, nella notte, si è introdotto in un’officina meccanica nel centro di Cassolnovo. Il ladro è entrato attraverso la porta d’ingresso, in ferro, tenuta parzialmente aperta nella parte superiore con un martinetto. Una volta bloccata la porta, l’uomo ha iniziato ad accantonare varie attrezzature da rubare, ma quando è stata l’ora di svignarsela… il martinetto si è sganciato facendo chiudere la porta e bloccando il ladro tra la porta stessa e il montante. E qui è rimasto per diverse ore. Le sue grida d’aiuto sono state avvertite soltanto verso l’alba, quando un passante ha allertato il 112. I carabinieri della stazione di Gravellona sono intervenuti sul posto assieme ai Vigili del Fuoco che hanno liberato dalla stretta il ladro che è stato trasferito per le cure al Policlinico San Matteo di Pavia. Il 27enne polacco è stato processato per direttissima nella mattinata di ieri, martedì 19 aprile, e il giudice ha disposto gli arresti domiciliari.