Il Circolo culturale proietta in biblioteca il video del primo Palio

Proseguono i festeggiamenti del cinquantesimo anno di Palio, seppur posticipati causa Covid. È arrivata finalmente l’occasione per mostrare a tutti il filmato del primo palio disputato nel 1970 inventato da Ermanno Lesca (nella foto). Infatti venerdì 8 alle 21 al Civico17 il Circolo Culturale Lomellino “Giancarlo Costa” ha organizzato una serata tributo all’ideatore della manifestazione storica che sta avendo lunga vita. Spiega Marta Costa, presidente del Circolo: “Lui è l’ideatore di tutto. Ha inventato tutta la faccenda. Ha ideato i costumi di Ludovico, Beatrice, le pedine, i nomi delle contrade e le loro corporazioni. Ermanno era già un personaggio attivo nel mondo dello spettacolo, amico di Felice Musazzi, era un perfetto imitatore di Teresa dei Legnanesi tanto da diventarne eventualmente la controfigura. Ermanno ha fondato anche la compagnia teatrale dialettale qua a Mortara”.

Ermanno era una persona molto precisa che teneva all’ordine dei manifestanti. Niente elementi moderni come orologi, braccialetti, scarpe da ginnastica. Sempre guardingo controllava che tutti gli sfilanti fossero come lui li aveva pensati. “Il video – spiega Marta Costa – che vedremo venerdì è stato realizzato dal signor Renato Signorelli, a oggi ancora vivo. Qualche anno fa mi ha portato la bobina con il nastro delle riprese che ho deciso di far trasferire su un DVD. Un’operazione costosa ma di grande interesse e valore storico. Signorelli era solito fotografare e filmare tutti gli eventi e le manifestazioni che si tenevano a Mortara, ha reso un grande servizio in questo caso. Una volta ottenuta la trasposizione ho atteso che giungesse il palio dei 50 anni. Poi che di mezzo ci sia stato il Covid è altra faccenda, ma ora che si può finalmente vediamolo”. Sono riprese solo video, non c’è la parte audio. Sono circa 50 minuti di pura immagine, dall’inizio della giornata alla fine. “Per iniziare – prosegue – ci sarà giusto un breve preambolo per inquadrare quello che si andrà a vedere e per spiegare chi fosse Ermanno Lesca. Poi subito si procederà con la visione. Non escludo che durante la proiezione si possa fare qualche commento e far riaffiorare qualche ricordo. Io all’epoca avevo dieci anni e tenevo con una mia amica lo strascico di Beatrice. Mio fratello Stefano invece era negli sbandieratori”.

Il video inizia con Ermanno che personalmente cuce i vestiti che indossarono gli sfilanti. Poi si vede il corteo storico sfilare ed entrare nello stadio cittadino dove un tempo si svolgeva il Palio. E lui all’entrata che controllava che ogni sfilante fosse in perfetto ordine.

Vittorio Orsina