Hockey: per la Cgr Bonomi obiettivo Coppa Italia, sfuma il sogno scudetto

ROMA - Si infrange contro il muro dell’Amsicora la cavalcata della Bonomi verso il finale di stagione del massimo campionato di hockey su prato. Nello scorso weekend Roma ha ospitato i pre-playoff e le fasi successive della Serie A1. Alle Tre Fontane capitoline inizia alla grande l’avventura romana per i biancoverdi di mister Stefano Angius (nella foto), che liquidano l’HC Roma per 6 a 1 nonostante i laziali godessero del favore del campo. Un successo netto grazie alla doppietta di Gonzalo Ursone e ai gol di Pons, Fastrich, Lattanzio e Polledri. Rete della bandiera romana a firma di Ullah.

La grande prova di sabato si scontra però con la cattiva sorte di domenica in occasione dei quarti di finale. “Contro l’Amsicora - racconta Stefano Angius - non mi sento proprio di rimproverare nulla ai miei ragazzi. E’ andato tutto storto, nonostante le occasioni siano state veramente poche. La classica partita da 0 a 0 che sarebbe dovuta proseguire con un verdetto agli shoot out. Invece i nostri avversari hanno capitalizzato l’unico corto che abbiamo concesso loro, peraltro senza nemmeno cercarlo. E il 2 a 0 non è stato da meno, con un colpo tennistico uscito dal cilindro”. Dal canto nostro in occasione di un corto siamo stati traditi da un rimbalzo irregolare che non ci ha permesso di arrivare alla conclusione. Poi, poco altro. Il pareggio sarebbe stata la moneta giusta per entrambe, per questo non rimprovero nulla alla squadra. Dobbiamo rimanere concentrati perché ci resta ancora un importante obiettivo stagionale da onorare, la Coppa Italia, vogliamo entrare nelle final eight”. E l’occasione è sabato, a Valchisone. Nel girone B i biancoverdi affronteranno i padroni di casa e Cus Pisa per un posto in finale, l’indomani a Bra.

Riccardo Carena