Guerra: la battaglia umanitaria della comunità ortodossa mortarese

La raccolta presso il monastero ortodosso di San Giacomo e Filippo apostoli di Mortara procede ancora senza sosta. Questo perché anche la guerra in Ucraina e i dolori del popolo ucraino procedono senza sosta, e la necessità di aiuti concreti si rende sempre necessaria.

“Dall’inizio della guerra in Ucraina - commentano Padre Kirill Arcuri e Padre Evloghios Legnazzi - la nostra Metropolia Ortodossa di Aquileia, insieme all’artefice di questo grande aiuto umanitario a livello internazionale l’arcivescovo Mons Avondios, ha cercato fin da subito e continuerà a sostenere il popolo ucraino in questo periodo di grande difficoltà.

Il nostro arcivescovo è veramente grato a tutti i volontari e alle persone di cuore che hanno sostenuto il nostro progetto di aiuto umanitario. Un sincero grazie va alla Chiesa Ortodossa Ucraina Autocefala guidata da Sua Beatitudine Epifanio e soprattutto al carissimo Vladica Arcivescovo Gherman per l‘instancabile sostegno al popolo ucraino sofferente”.

Lo scorso mercoledì 29 giugno, l’arcivescovo Mons Avondios, in qualità di rappresentante della Chiesa su invito del Console Generale Robert Needham degli Stati Uniti a Milano, ha partecipato alla Celebrazione del 246° Anniversario dell’Indipendenza degli Stati Uniti d’America ringraziandolo personalmente per tutto l’operato per l’Ucraina. “Grazie alla solidarietà del popolo italiano - dichiarano Padre Kirill e Padre Evloghios - abbiamo raccolto più di 130.000 euro, e con l’aiuto di 350 volontari abbiamo realizzato quattro grandi missioni Odissea della Pace in territorio Ucraino con 650 tonnellate di aiuti provenienti da varie parti d’Italia, compresa la nostra Lomellina, tra cui medicinali, cibo, prodotti per animali, giochi, libri e abbigliamento”.

In un mese sono stati donati 1200 sacchetti alimentari alle famiglie ucraine ospiti a Milano, 4500 vestiti, libri e giochi, e milioni di racconti sono stati oggetto di spunto per progetti culturali e sportivi mirati all’inclusività.

Chi volesse ulteriori informazioni e continuare le donazioni può contattare il numero di telefono 389 8795759 o scrivere una e-mail all’indirizzo jesus.provvidente@libero.it, o passare presso la sede in Strada Vecchia per Galliate 1521.

Massimiliano Farrell