Granelli regala la connessione con 8 punti WiFi tra piazze, palazzetto e il rione San Pio X

MORTARA - Arriva la connessione internet gratis offerta dal Comune. Infatti, grazie ad un finanziamento europeo, Luigi Granelli (nella foto) è pronto a varare la “transizione ecologica” della città. Entro l’estate, almeno questa è la promessa, saranno realizzati in città otto punti con il WiFi libero. Sarà possibile navigare a “fiato d’oca” in piazza Vittorio Emanuele II, in piazza Dughera, in via Vittorio Veneto (zona biblioteca), piazza Giovanni XXIII, al PalaGuglieri, presso le piscine, al campo sportivo e in piazza Trieste (zona Borsa Merci). “Assieme ai colleghi della giunta – spiega l’assessore Luigi Granelli – abbiamo individuato questi otto punti in cui implementare la rete internet gratuita. Ora dovremo effettuare le verifiche tecniche, ma non credo che ci saranno problemi. In molte delle zone scelte esiste già un’antenna e il segnale deve solo essere potenziato. Prima dell’estate spero di poter rendere attivo il servizio”. Il potenziamento della connessione WiFi della città può essere realizzato grazie ad un finanziamento europeo da 15mila euro. Merito dell’iniziativa chiamata “WiFi4EU” che promuove il libero accesso alla connettività WiFi per i cittadini negli spazi pubblici, fra cui parchi, piazze, edifici pubblici, biblioteche, centri sanitari e musei, nei Comuni di tutta l’Europa. “Parte del merito – afferma l’assessore Luigi Granelli – deve essere riconosciuto al responsabile del servizio informatico Nunzio Porco che ha scovato questa opportunità di finanziamento europeo. Il bando ci mette a disposizione 15mila euro da spendere entro i prossimi due anni. Ovviamente voglio completare il potenziamento della connessione internet in tempi decisamente più rapidi. Penso che si possa ultimare entro l’estate. Aumenteremo il segnale già disponibile in biblioteca, quello presso il municipio Comune coinvolgendo l’area di piazza Dughera e aggiungeremo il servizio in aree attualmente sprovviste. Non a caso anche San Pio X avrà un suo ripetitore per la connessione libera alla rete pubblica”.

Così Mortara cerca di diventare una “smart city”: una città accessibile e a portata di tutti. Ma l’accesso gratuito a internet sarà anche fruibile da tutti? Per ora l’intenzione dell’amministrazione resta questa. Scartate, almeno per ora, la soluzione che prevedono l’inserimento di una password, come già avviene per la connessione fornita dalla biblioteca, oppure la registrazione sul portale del Comune.

“Ritengo che sia un dovere del Comune – conclude l’assessore Luigi Granelli – fare tutto il possibile per offrire sempre un maggior numero di servizi ai cittadini. In questi mesi di cresi sanitaria abbiamo capito ancora di più quanto sia importante la tecnologia e, in particolare, la facilità di accedere ad una connessione veloce, stabile e gratuita. Pasta pensare alla preponderanza attuale della didattica a distanza. Sarebbe bello coprire con questo servizio tutta la città”.

Luca Degrandi