Granelli ha vinto la sua battaglia: internet gratis, in città si naviga grazie ai contributi Ue

Facile, veloce e soprattutto gratis: arriva la connessione internet offerta dal Comune. Il servizio per navigare senza costi è già attivo in 9 punti della città. A pagare, per i prossimi due anni, è l’Europa. Infatti, grazie ad un finanziamento europeo da 15mila euro, Luigi Granelli ha avviato anche a Mortara una sorta di “transizione ecologica”. Il WiFi libero è già attivo. È possibile navigare a “fiato d’oca” in piazza Martiri della Liberà, in piazza Monsignor Dughera, presso il campo sportivo, in piazza Vittorio Emanuele II e nei pressi di palazzo Cambieri, in piazza Giovanni XXIII, alle piscine “Giorgio Farina”, presso l’auditorium città di Mortara, in biblioteca e al “PalaGuglieri”. “Grazie al bando denominato WiFi4UE – spiega l’assessore Luigi Granelli – abbiamo potuto finanziare il potenziamento della tecnologia dedicata alla connessione laddove già era presente, come ad esempio in biblioteca. Inoltre abbiamo potuto aggiungere nuovi punti di accesso alla rete. Nel complesso abbiamo individuato nove luoghi di interesse pubblico in cui sono stati installati i ripetitori per la connessione veloce e gratuita alla linea internet”. La stessa Europa ha messo a disposizione dei Comuni le risorse economiche finalizzate alla promozione del libero accesso alla connettività WiFi per i cittadini negli spazi pubblici. “Ringrazio – afferma l’assessore Luigi Granelli – per il notevole lavoro svolto il responsabile del servizio informatico Nunzio Porco che ha scovato questa opportunità di finanziamento europeo. Il bando ha messo a disposizione 15 mila euro che serviranno a coprire le spese iniziali per l’installazione delle antenne e per il canone mensile per i prossimi due anni”. Il servizio è stato affidato al gestore Linkem. Il contratto ha una durata di tre anni. Il costo mensile è di 19euro e 90 centesimi al mese per ognuna delle 9 postazioni. “È stato potenziato – spiega Luigi Granelli - il segnale già disponibile in biblioteca, quello presso il municipio, allargando la copertura anche sull’area di piazza Dughera ed è stato introdotto il servizio in aree che ne erano sprovviste. Non a caso anche nel quartiere di San Pio X è stata installata un’antenna per la connessione libera alla rete internet”. Così Mortara cerca di diventare una “smart city”. Un termine molto in voga che complica un concetto molto semplice. Una città “smart” è una città accessibile e a portata di tutti. Alla portata di tutti è anche la connessione che non richiede alcuna chiave di accesso o password. E’ sufficiente selezionare sul proprio dispositivo la rete WiFi4UE e pigiare sul tasto connetti. “Ritengo che sia un dovere del Comune – conclude l’assessore Luigi Granelli – fare tutto il possibile per offrire sempre un maggior numero di servizi ai cittadini. In questi due anni di crisi sanitaria abbiamo capito ancora di più quanto sia importante la tecnologia e, in particolare, la facilità di accedere ad una connessione veloce, stabile e gratuita”.

Luca Degrandi