Garlasco: coltivava marijuana nell'orto della nonna, denunciato un 44enne


GARLASCO - Sei piante di marijuana, con una altezza compresa tra i 70 e i 130 centimetri, coltivate nell'orto della nonna... all'insaputa della anziana signora! Un 44enne di Zerbolò deve aver pensato che un sistema per far rendere l'orto della nonna c'era... anche se vietato.

I carabinieri di Garlasco, nel corso di un servizio perlustrativo nella serata di mercoledì 4 agosto, nella frazione Bozzole, riuscivano a percepire un forte odore tipico delle foglie di marijuana. Il fiuto non li aveva ingannati. Nel corso di rapidi approfondimenti, riuscivano a rintracciare l'orto "illegale" che ospitava sei piante di "erba" oltre a 12 rami di marijuana già essiccata per un totale di 114 grami.

Ma l'anziana proprietaria dell'orto non sapeva che il suo appezzamento di terra era coltivato a... erba! I militari, molto rapidamente, hanno identificato nel nipote il pollice verde illegale. Nella perquisizione dell'abitazione dell'uomo, un 44enne, i militari hanno rinvenuto altri 20 rami di infiorescenze essiccati per un peso complessivo di 245 grammi. Le sostanze stupefacenti sono state sequestrate dai carabinieri.

L'uomo è stato denunciato a piede libero alla Procura della Repubblica di Pavia per coltivazione di sostanze stupefacenti ai fini dello spaccio.