Garlasco: 80enne truffata dal finto nipote alle prese con il Covid

GARLASCO – Nonna aiutami, ho il Covid e mi servono soldi per curarmi. Ma era la solita truffa! Nel mirino del truffatore di turno è finita una pensionata 80enne residente a Garlasco. L’uomo, spacciandosi per il nipote, ha telefonato all’anziana raccontandole come fosse stato contagiato dal Coronavirus e spiegandole che gli servivano soldi per affrontare le prime cure. L’80enne è caduta nella rete del truffatore e ha immediatamente preparato una busta contenente 500euro e alcuni gioielli. Il finto nipote aveva istruito la “nonna” dicendole di consegnare la busta ad una donna appostata davanti all’abitazione. Evidentemente si trattava di una complice. L’anziana, puntualmente, è uscita di casa consegnando soldi e gioielli alla donna che l’attendeva all’esterno. Soltanto in seguito l’anziana garlaschese ha realizzato di essere stata vittima di un raggiro. L’episodio, ovviamente, è stato denunciato ai carabinieri. Carabinieri che negli ultimi anni hanno incrementato anche la loro attività di “formazione” destinata ai non più giovanissimi, spiegando come si può evitare di cascare in queste truffe. Dai finti tecnici ai finti… nipoti.