Fuori tutti! Granelli sfratta tutte le società sportive che avevano sede legale al palazzetto

Il palazzetto è la casa dello sport, ma non la casa delle società sportive. Non più. Infatti per il Pool Mortara sport sta per arrivare lo “sfratto” dal PalaGuglieri dove, ad oggi, risulta esserci la sua sede legale. Non potrà più essere così. Le strutture pubbliche, come il palazzetto e lo stadio comunale, non potranno continuare ad essere usate come sedi delle società. Un concetto espresso chiaramente dall’assessore Luigi Granelli che, giovedì scorso, ha incontrato i rappresentanti di tutte le società che svolgono attività presso la struttura di via Ciniselli. Ma i cambiamenti non finiscono qui. Anche allo stadio nulla sarà più come prima. Il Mortara Calcio non potrà più lasciare in via Trento le attrezzature di sua proprietà. Anche il calcio dovrà trovarsi una “nuova casa”. Novità in arrivo anche sul modo in cui gli impianti vengono usati. Così Luigi Granelli alimenta il vento del cambiamento, ma promette anche gradualità e comprensione. Anche perché, al momento, non si hanno ancora indicazioni precise da parte del Governo sulla data fissata per la ripresa di molti sport. “La speranza – commenta l’assessore Luigi Granelli – è che tra fine agosto e inizio settembre si possa dare il via libera alla ripresa degli allenamenti. Al momento il PalaGuglieri è chiuso e tutte le attività all’interno della struttura sono ferme. Sfrutteremo questo periodo per eseguire una sanificazione degli ambienti ed un adeguamento della struttura. Per poter eseguire queste operazioni abbiamo chiesto a tutte le società di spostare dal palazzetto tutte le loro attrezzature. Gli ambienti dovranno essere completamente vuoti e non potranno essere più usati in modo esclusivo da alcune società”. Fin qui gli impegni di amministrazione e di AsMortara, che dall’inizio dell’anno gestisce gli impianti sportivi. Ma anche le società avranno nuovi obblighi. “Non chiediamo niente di trascendentale. Ho però spiegato – continua l’assessore allo sport – che chi utilizza la struttura ha l’obbligo di riconsegnarla nuovamente sanificata e nelle condizioni iniziali”. Resta il punto interrogativo su quando potranno ripartire le attività. In questo momento la pratica degli sport di contatto non è ancora consentita dalla normativa per il contenimento della diffusione del virus. Oggi è solamente possibile dare accesso al terreno di gioco per lo svolgimento di attività che non comportano il contatto fisico. Invece, dalla settimana scorsa, le società di pallacanestro Virtus Mortara e Basket Team Battaglia hanno potuto iniziare gli allenamenti dei settori giovanili presso il campetto esterno al Palazzetto dello Sport. Gli allenamenti sono basati solo sul potenziamento della tecnica individuale per un numero ristretto di giocatori i cui nomi sono annotati su un apposito registro e ai quali viene misurata la temperatura corporea.

Luca Degrandi