Frazioni in rivolta, Daniela Bio tende la mano di Pavia: a breve altri interventi, Comune sveglia!

MORTARA - La vibrante protesta dei residenti delle frazioni orientali non è rimasta inascoltata, tanto che a scendere in campo è addirittura la vice presidente della Provincia. Infatti Daniela Bio tende la mano ai cittadini e al consigliere comunale Franco Manzini e propone un’azione comune per dare risposte ai problemi denunciati dagli abitanti delle periferie. Insomma, le istituzioni ci sono, sono pronte ad ascoltare e, soprattutto, ad agire. Una presa di posizione pubblica che si differenzia di molto dalla tendenza degli ultimi anni. Sempre più spesso gli amministratori locali comunicano prevalentemente attraverso i social. La politica e il dibattito pubblico si giocano a colpi di post su Facebook. Però Daniela Bio e il rappresentante in consiglio comunale delle frazioni Franco Manzini chiedono a gran voce all’amministrazione di passare alla concretezza. Che è ciò che, proprio su queste pagine, hanno chiesto i residenti delle frazioni, costretti alla manutenzione del verde e delle strade “fai da te”, nonostante le tante promesse arrivate da piazza Martiri della Libertà negli ultimi mesi. “Mi ha stupito - afferma la vice presidente della Provincia Daniela Bio - e rammaricato apprendere dalle pagine de L’Informatore Lomellino di quanto accaduto alle frazioni orientali nei giorni scorsi. Non capisco perché ancora tutto questo degrado. Eppure l’Amministrazione comunale ha da tempo avuto l’appoggio economico da parte della Provincia per intervenire su quella parte più accidentata delle strade, la messa in sicurezza ed il ripristino della segnaletica orizzontale. Questa estate, in tempi record nonostante le emergenze Covid a cui stavamo lavorando, abbiamo fatto la variazione di bilancio per poter accedere da subito ai fondi necessari. La macchina burocratica spettava quindi agli Uffici comunali. Meglio non attendere troppo quando si tratta di dare servizi per la sicurezza dei cittadini. In tal senso gli enti locali hanno ricevuto fondi regionali e statali. E’ dovere di un’amministrazione programmarne l’utilizzo in tempi rapidi e in modo efficiente. Da questo punto di vista la Provincia di Pavia ha fatto tanto. E continuerà a farlo. Metterà ulteriori risorse a disposizione del territorio, con una particolare attenzione alle esigenze peculiari della Lomellina. Sto infatti lavorando in questi giorni con l’ufficio di presidenza e gli uffici tecnici su ulteriori interventi. Il tempo è danaro. Sono quindi a disposizione del consigliere di maggioranza Franco Manzini e dei cittadini delle frazioni Orientali per affrontare il momento a supporto di ciò che spetta loro di diritto. Una comunità che si mette a disposizione della propria città è comunque e sempre un esempio di civiltà”. Intanto resta in sospeso la minaccia dei residenti delle frazioni, pronti allo sciopero delle tasse in assenza di un miglioramento dei servizi di cui hanno diritto. “Ci aspettavamo decisamente di più da questa Amministrazione – affermano i residenti-volontari che due settimane fa hanno tagliato l’erba infestante sul ciglio della strada – soprattutto dopo aver ascoltato le molte promesse fatte in questi ultimi mesi”.

Luca Degrandi