Fido, molla quell’anatra! Cacciatore spara in aria: denunciato e armi ritirate

MORTARA – Molla l’osso… anzi, molla l’anatra! Urlare al proprio cane forse non basta per farsi ubbidire, così il proprietario di Fido ha pensato bene di sparare per aria in modo da riuscire ad ottenere l’attenzione del quadrupede. Il curioso episodio si è verificato a fine maggio, in zona periferica della città, ed è costato al pistolero una denuncia a piede libero. Nel pomeriggio dello scorso 30 maggio i carabinieri sono intervenuti a seguito della segnalazione di un mortarese che denunciava come una una persona a lui sconosciuta, aveva sparato in aria due colpi di pistola, al fine di far desistere il suo cane dallo sbranare un’anatra selvatica, che aveva tra le fauci. I militari identificavano prontamente l’autore del doppio sparo: un cittadino italiano residente in un Comune lomellino che probabilmente era convinto di trovarsi all’Ok Corral anziché nelle campagne mortaresi a due passi dalle case. I carabinieri sequestravano subito la Beretta 85, calibro 7.65, on la quale l’uomo aveva tentato di far desistere il cane dall’uccidere l’anatra selvatica, sparando due colpi in aria. La pistola risultava essere regolarmente denunciata, ma il proprietario era sprovvisto di porto d’armi: di conseguenza all’uomo venivano ritirate le altre armi e le munizioni in suo possesso oltre al porto d’armi per la caccia. Si tratta di armi e munizioni detenuti regolarmente: cinque fucili da caccia, una carabina semiautomatica e 126 tra proiettili e cartucce. L’uomo, in seguito alla denuncia-querela presentata dal cittadino mortarese, è stato denunciato a piede libero alla Procura della Repubblica di Pavia per minaccia aggravata oltre che per porto abusivo d’arma da fuoco e per esplosioni pericolose.