Ferrera diventa il primo Comune senza amianto. Acta pronta ad allargare il progetto al territorio

FERRERA – Il Comune è pronto a diventare “amianto free”, grazie ad un accordo recentemente siglato tra l’Amministrazione e l’impianto di smaltimento dell’Eternit. Infatti è stata siglata la convenzione tra Acta e il Comune di Ferrera, di validità annuale, finalizzata ad incentivare la rimozione ed il successivo smaltimento delle coperture di cemento amianto esistenti in Paese. A firmare la convenzione sono stati l’amministratore di Acta, Francesco Minghetti (a destra nella foto), e il sindaco di Ferrera, Giovanni Fassina (a sinistra). Si tratta di un “test pilota” che potrebbe essere allargato anche ai Comuni limitrofi alla discarica. E non è tutto, infatti presso gli uffici del municipio nascerà anche uno sportello amianto per fornire ai cittadini tutte le informazioni utili per usufruire del nuovo servizio. “Siamo soddisfatti di questa collaborazione che potrebbe essere ripetuta con altre amministrazioni del territorio – spiega Francesco Minghetti – e ci impegneremo a rimborsare, attraverso il Comune, parte delle spese sostenute da privati cittadini e piccole attività produttive proprietarie di immobili, ad uso produttivo, residenziale e relative pertinenze, per la rimozione e lo smaltimento di manufatti in cemento amianto, per i costi di trasporto e di smaltimento dei rifiuti contenenti amianto, per oneri della sicurezza relativi all’esecuzione dei lavori”. Il compito dell’Amministrazione comunale di Ferrera Erbognone sarà quello di raccogliere le istanze di richieste per la rimozione di cemento amianto e rimborsare parte dei costi sostenuti attraverso la rendicontazione delle spese stesse. Il Comune si impegnerà anche a catalogare tutti i lavori eseguiti sul territorio e annualmente presenterà i risultati raggiunti. “La convenzione – conclude de Francesco Minghetti – ha la finalità di incentivare le azioni di bonifica facilitando le incombenze di carattere amministrativo, attraverso la messa a disposizione di uno sportello amianto presso gli uffici del Comune di Ferrera. La convenzione vuole essere un’ulteriore dimostrazione dell’impegno di Acta a favore del territorio, una compensazione che dimostra una proficua collaborazione con le amministrazioni della zona che confidiamo di allargare e perfezionare con il tempo ad altre realtà vicine al nostro impianto”.

Luca Degrandi