Fase 2, riparte anche la cultura: si torna a leggere in libreria e in biblioteca

La Francesco Pezza di Mortara darà nuovamente il benvenuto al pubblico lunedì 18 maggio, sulla base delle disposizioni nazionali e regionali. La responsabile Antonella Ferrara sarebbe pronta anche già da oggi ad aprire le porte della sua biblioteca, ma il decreto parla chiaro: l’apertura non si può anticipare. Nel frattempo si sta allargando pian piano il calendario degli eventi culturali da remoto. Si sono anche aggiunti alcuni nuovi punti al regolamento che consentirà agli utenti l’accesso in piena sicurezza ai locali del Civico 17. “Per evitare di far uscire troppo spesso i nostri tesserati – spiega Antonella Ferrara – la durata dei prestiti viene aumentata da 30 a 45 giorni, sia per il materiale librario sia per i DVD, e ciascun utente potrà portare a casa fino a dieci unità. Inoltre, per la prima volta, sarà possibile prendere in prestito uno dei dispositivi di lettura e-book di proprietà della biblioteca, sui quali sono caricati molti libri digitali open, cioè liberi dai diritti d’autore, altri acquistati dalla Biblioteca e gli e-book disponibili dalla piattaforma MLOL”. Non si scherza neanche con le attività da remoto. “Riapriremo – afferma Antonella – con due eventi culturali a porte chiuse, che tutti potranno seguire da casa propria: mercoledì 20 maggio il pianista Tazio Forte suonerà il pianoforte donato dalla famiglia Gualla alla biblioteca e vi diremo come seguire la diretta da remoto. Giovedì 21 maggio, invece, il nostro appuntamento con la psicologa Paola Tagliani in occasione della settimana del cervello si sposta online: alle ore 17, ci collegheremo in gruppo su Skype per seguire l’incontro Memoria e dintorni”. Intanto, in questi ultimi giorni di chiusura forzata, stanno aumentando sempre di più gli e-book acquistati dal Sistema Bibliotecario della Lomellina. Sono 22 i nuovi titoli disponibili dallo scorso giovedì 30 aprile sulla piattaforma MLOL, gratuita per chi è iscritto alla biblioteca.

I libri sono i compagni più fedeli in questo periodo di isolamento forzato, e con la Fase 2 finalmente si potrà andare in libreria ad aspirare, come dice l’autore spagnolo Carlos Ruis Zafón, quel profumo di carta e magia che inspiegabilmente a nessuno è ancora venuto in mente di imbottigliare. Dallo scorso lunedì 4 maggio, infatti, la libreria Le Mille e una Pagina di Mortara ha riaperto le sue porte al pubblico. Il nuovo orario è ridotto: dal lunedì al sabato, soltanto la mattina dalle 9 alle 12 e 30. Questo perché nel pomeriggio proseguirà la consegna a domicilio e quindi la libreria resterà chiusa, salvo ritiri di libri rigorosamente su appuntamento. Nelle ultime settimane, il servizio di distribuzione casa per casa “Libri da asporto” ha ottenuto un ottimo riscontro. L’attività gestita da Laura Fedigatti e Lia Maffi (nella foto) ha ricevuto richieste di libri perfino da clienti di Verona, Piacenza e Macerata. Un vero successo su larga scala, che ha acceso una lampadina nella mente delle due libraie. “Visto che ci sono arrivate richieste anche da così lontano – racconta Laura Fedigatti – abbiamo deciso di potenziare il nostro sito e dare la possibilità a tutti di effettuare ordinazioni di libri direttamente dal proprio divano. Se il cliente abita a Mortara, il libro verrà consegnato in libreria oppure direttamente a casa sua con il servizio a domicilio. Se invece il cliente abita lontano, la spedizione avverrà tramite corriere. Per adesso le ordinazioni avvengono soltanto a telefono, via mail o tramite social. L’ampliamento del sito non è ancora pronto, ma ci stiamo lavorando con molto impegno”. Una grande novità, quindi, che vedrà la luce molto presto e probabilmente riscuoterà un enorme successo. “Oltre a questo progetto – continua a raccontare la libraia – siamo quasi pronte anche con il primo libro della nostra casa editrice. Inoltre, in questo periodo di chiusura forzata abbiamo intensificato parecchio le attività sulle nostre pagine social e sul canale YouTube, grazie alle collaborazioni con Bookadvisor e Rete Cultura Vigevano. Infine, da settimana scorsa abbiamo avviato la nuova rubrica ‘Curarsi con i libri’, che vede la partecipazione di Cristina Colli”.

Massimiliano Farrell