Entro maggio sarà completata la nuova strada per Sant’Albino, ci sarà anche una pista ciclabile

Il traguardo è vicino. Si apre oggi, mercoledì 16 marzo, il cantiere per il completamento della nuova strada verso l’abbazia di Sant’Albino. Si tratta di una lingua di asfalto, lunga 120 metri, che completerà l’attuale tratto che corre nelle proprietà Stomboli congiungendola all’antica abbazia. Dalla rotonda sulla circonvallazione, dunque, una strada lunga 320 metri porterà fino alla chiesa che sorge sulla Via Francigena. Per la realizzazione del tratto finale, progettato dallo studio di architettura Varini e associati, è stata prevista una tempistica molto prudente di 60 giorni. L’opera ha un costo di circa 120mila euro. La realizzazione della strada è prevista nelle opere di compensazione per la riqualificazione dell’area di proprietà della famiglia Stomboli che vedrà la realizzazione di un polo commerciale.

“Questa soluzione garantirà di poter raggiungere l’abbazia in totale sicurezza – spiega l’architetto Matteo Mirabelli dello studio Varini e associati – Quest’ultimo intervento prevede la realizzazione della parte terminale del tracciato stradale che confidiamo di completare entro due mesi. Per garantire la sicurezza sia di chi transiterà sulla nuova strada e sulla nuova pista ciclabile, andremo a posizionare un guard rail sulla provinciale 494, proprio dove le due strade corrono parallele e dove il dislivello tra i due piani è maggiormente marcato”.

Il progetto prevede due lotti di intervento con l’inserimento di una media struttura di vendita di prodotti alimentari e non, per una superficie di vendita di 1.300 metri quadrati (sarà un market Eurospin), oltre ad un’attività di tipo terziario per la ristorazione. La proposta d’intervento vede la realizzazione, oltre ai parcheggi propri per le attività che vi si insedieranno, di un’area a verde, parcheggio pubblico e viabilità di circa 5mila metri. Le opere d’interesse pubblico realizzate a totale carico della proprietà consistono nella realizzazione del completamento della tratta di strada comunale e della pista ciclabile che conduce all’abbazia di Sant’Albino per un valore stimato di circa 120 mila euro oltre al valore di esproprio che rimane totalmente a carico del costruttore. Collegato all’intervento progettato dallo studio tecnico di via Sforza, la proprietà si impegna alla realizzazione di un parcheggio pubblico, area a verde e viabilità, per una superficie complessiva di circa 5mila metri quadrati del valore stimato in circa 270mila euro. A titolo di onere qualitativo, inoltre, la proprietà versa al Comune l’importo di 140mila euro. A questa cifra va aggiunto il contributo di costruzione (oneri di urbanizzazione primaria, secondaria e costo di costruzione) dovuto per l’intervento proposto che ammonta a circa 260mila euro. Calcolatrice alla mano, l’operazione porta al Comune di Mortara un vantaggio economico di circa 800mila euro. I lavori per il market, invece, potrebbero prendere il via entro la fine della primavera.