Due maestre ancora positive al Covid: l’asilo nido resta chiuso fino a lunedì 17, due classi salve

Maestre ancora positive al Covid: la sezione dei lattanti dell’asilo comunale di via Zanetti resterà chiusa fino a lunedì 17 maggio. Con la possibilità di un’ulteriore proroga nel caso in cui almeno una delle due maestre non si negativizzi entro quella data. Il contagio delle due insegnati dell’asilo “L’aquilone” aveva costretto alla chiusura di una sezione su tre dallo scorso 23 aprile. A distanza di 20 giorni le due insegnati non hanno ancora sconfitto la malattia.

“Sono in costante contatto con tutto il personale della struttura pubblica – spiega l’assessore all’istruzione – e fortunatamente posso rassicurare tutti sulle condizioni di salute delle due maestre che stanno affrontando il virus da casa e non necessitano di cure più specializzate. A loro rivolgo un sentito augurio di pronta guarigione”. Intanto i bambini iscritti alle altre due sezioni, quella dei “mezzani” e dei “grandi”, proseguono a frequentare in presenza l’asilo comunale. “Questo è stato reso possibile – aggiunge Luigi Tarantola – all’ottimo funzionamento del sistema a bolle. Le aree comuni vengono igienizzate dopo ogni utilizzi e non c’è contatto tra insegnati e bambini di sezioni diverse. Anche con un po’ di fortuna, che è indispensabile quando si ha a che fare con questo subdolo e maledetto virus, non c’è stato lo scoppio di un focolaio. Inoltre abbiamo deciso di non coprire questo periodo di chiusura con l’impiego di supplenti per evitare un altro trauma ai bambini. Ritengo che sia stata la cosa giusta evitare ai più piccoli l’impatto con dei volti nuovi e sconosciuti, pur trattandosi di professionisti del settore dell’educazione infantile. Tutto ritornerà alla normalità, o per meglio dire alla nuova normalità, quando le titolari staranno bene e il loro tampone risulterà negativo”. L’ipotesi di riapertura è quindi fissata per lunedì 17 maggio, ma non è una certezza.

Luca Degrandi