Doppia spaccata notturna alle Frazioni: nel mirino il Circulin e l’Osteria dei Casoni

MORTARA – Potrebbe esserci la medesima mano dietro al doppio colpo, uno a segno e l’altro fortunatamente solo tentato, andato in scena nella notte tra sabato e domenica scorsi alle Frazioni orientali. Sono finiti nel mirino due noti locali, molto frequentati sia dagli abitanti che da avventori provenienti da Mortara e da mezza Lomellina: si tratta dell’Associazione di Promozione Sportiva “Il Circulin” (nella foto) della Cattanea e dell’Osteria dei Casoni di Sant’Albino. Al Circulin il colpo è riuscito, con i malviventi che hanno atteso che uno dei due titolari lasciasse il locale dopo la chiusura.

“Terminate le pulizie dopo la serata – racconta Sandro Pavesi – ricordo di aver chiuso a chiave ed essere tornato a casa intorno alle 4 e mezza del mattino. Probabilmente chi era intenzionato a introdursi era già sul posto in attesa che me ne andassi”.

E così è stato, ma per i titolari la brutta sorpresa si è manifestata solo l’indomani mattina alla riapertura domenicale.

“Ho notato immediatamente che il cancello che porta al giardino interno era aperto – racconta il cotitolare Enrico Simonelli – e una volta dentro ho scoperto che ci avevano sottratto sia il televisore che il dispositivo Alexa, che utilizziamo per la musica. Addirittura si sono portati via una mensola, non so di che cosa se ne potranno fare...”. Ma oltre al danno economico per il valore della Tv e delle altre apparecchiature elettroniche, c’è stata la devastazione dell’intero dehor.

“Hanno preso alcuni attrezzi da lavoro – prosegue Sandro Pavesi – con i quali hanno tentato di scassinare anche la porta che conduce all’ingresso. Fortunatamente non ce l’hanno fatta, ma il giardinetto interno è stato messo a soqquadro e hanno danneggiato anche la canna dell’acqua per l’irrigazione”. La serratura del cancelletto esterno, invece, è risultata manomessa dall’interno, quindi con tutta probabilità chi si è introdotto lo ha fatto scavalcando il muretto e a colpo ultimato è uscito aprendo il cancellino utilizzando attrezzi di fortuna trovati sul posto. Per poter rimettere tutto in ordine, i titolari del Circulin domenica hanno dovuto chiudere ai soci avventori.

“E avevamo anche delle prenotazioni – concludono Simonelli e Pavesi – visto che si trattava di un giorno festivo. Lunedì abbiamo sporto denuncia ai carabinieri e siamo tornati operativi per i nostri frequentatori”. Che sono tanti e di tutte le età. Sandro Pavesi e Enrico Simonelli sono due giovani mortaresi che hanno scelto di rilevare il locale della Cattanea in un momento particolare, appena dopo la pandemia. Una scelta coraggiosa, ma anche rischiosa, che comunque sta premiando grazie all’intraprendenza dei gestori e all’organizzazione di serate a tema. Proprio la sera del colpo era stato organizzato infatti un torneo di birra pong con annessa cena, che aveva riscosso l’apprezzamento dei soci partecipanti. Non meno frequentato è il ristorante che si trova esattamente nell’altro capo delle Frazioni, l’Osteria dei Casoni, meta soprattutto di chi si ferma per pranzo viaggiando sulla ex statale dei Cairoli. Nella stessa notte anche il ristorante ha ricevuto la più classica delle “visite indesiderate”, intorno alle cinque del mattino di domenica.

“Io e mia moglie Elena – racconta il titolare Giampiero Riboldi, da tutti noto con il diminutivo di Pippi – siamo stati svegliati di soprassalto da un fragoroso boato poco dopo le cinque”. La coppia vive infatti proprio sopra all’osteria. “Mi sono subito affacciato alla finestra – continua Riboldi - e ho capito immediatamente che un individuo aveva scagliato una sedia del nostro dehor contro alla porta a vetri di ingresso, rompendoli in mille pezzi”. Il malvivente, accortosi che era stato notato, se l’è subito data a gambe.

“Ho visto solo la sagoma di una persona – conclude il ristoratore – che è fuggito a piedi in direzione Mortara. Fortunatamente non abbiamo subito altri danni se non la porta di ingresso. Abbiamo immediatamente dato l’allarme e poi sporto denuncia”.

Due episodi in rapida successione, quelli dello scorso fine settimana, avvenuti a poca distanza uno dall’altro, che riportano al centro dell’attenzione il tema della sicurezza, soprattutto alle Frazioni. E, a pochi mesi dalle elezioni comunali, c’è da scommettere che qualcuno non perderà occasione di farsene paladino.

Riccardo Carena