Domani passa il Giro! Ma salta la novità delle bike-E

Il grande “circo rosa” della corsa a tappe più importante d’Italia sfiorerà Mortara nel corso della 19esima tappa in programma domani, venerdì 23 ottobre. Il passaggio dei professionisti che si contendono la “maglia rosa” in questa edizione del Giro d’Italia è previsto tra le 13 e 55 e le 14 e 20. Ma non sarà una giornata di festa e sport come fu nel 2018, quando la carovana rosa si fermò in piazza Vittorio Emanule II per dare vita a uno spettacolo di musica e colori molto coinvolgente. Il virus ha stravolto anche la passione sportiva. Nel calcio lo stadio è sostituito dallo schermo televisivo e nel ciclismo l’incitamento a bordo strada per gli atleti a pedali è un lontano ricordo. Infatti per coprire la distanza tra Morbengo ad Asti i professionisti della fatica transiteranno solo per la circonvallazione. Nessun passaggio per le strade del centro. I corridori passeranno da via Tiziano Vecellio e sfrecceranno lungo la 494 in direzione di Castello D’Agogna. La scelta è indipendente dalla volontà dell’Amministrazione locale e dipende direttamente dall’organizzazione della corsa. “Ritengo che sia una scelta corretta quella di evitare un passaggio interno alla città – commenta l’assessore allo sport Luigi Granelli – per almeno due ragioni. La più importante riguarda la salute pubblica. In questo modo si riduce di molto la possibilità che si formino degli assembramenti di tifosi. In questo momento è importante evitare ammassamenti e rispettare sempre le distanze di sicurezza. In secondo luogo le nostre forze dell’ordine dovranno presidiare solo due rotonde e pochi incroci. Dovremo chiudere solo 16 intersezioni rispetto alle oltre 40 che avremmo dovuto attenzionare in caso di percorso interno”. E’ invece notizia martedì, che sulle stesse strade del Giro d’Italia non si svolgerà anche l’altra gara: la 18esima tappa del Giro-E che sarebbe dovuto passare da Mortara alle 11 e 45 circa. “Per questo motivo - chiarisce l’assessore Luigi Granelli - eventuali disagi al traffico in circonvallazione saranno estremamente ridotti, visto che non ci sarà anche il passaggio del Giro-E che avrebbe preceduto di un paio d’ore il passaggio dei ciclisti tradizionali. Dall’ultima riunione operativa avvenuta martedì sera gli organizzatori ci hanno fatto sapere che le chiusure temporanee in circonvallazione saranno poco dopo mezzogiorno, poi la circolazione tornerà alla normalità appena dopo il passaggio dei ciclisti, previsto tra le 13 e 55 e le 14 e 20”.