Croce Rossa, numero verde e telesoccorso "mirato" per chi a Ferragosto rimane in città

PAVIA – Il Comitato di Pavia della Croce Rossa si prepara al periodo di Ferragosto con una serie di servizi mirati a garantire il supporto alla popolazione. A partire dal numero verde 800088077 a cui anziani malati, soli o in difficoltà possono fare riferimento in caso di urgenze o necessità impellenti come il recupero di medicinali salvavita, la spesa o altri servizi particolari di primaria emergenza sociale. Al numero verde, la Cri di Pavia aggiunge il Telesoccorso: un servizio attivo tutto l’anno ma in questo periodo di vacanze viene data la possibilità di contratti temporanei per il periodo estivo, anche di un solo mese, per andare incontro alle esigenze di anziani e delle loro famiglie in vacanza.

“Nonostante il periodo vacanziero siamo sempre in prima linea – spiega Gian Luca Vicini (nella foto), responsabile dell’area operazioni emergenze e soccorsi Cri della provincia di Pavia – Non solo per garantire il quotidiano servizio 118, ma anche nell’offrire un ventaglio di supporti che vanno incontro alle necessità di famiglie ed anziani in difficoltà. Sappiamo bene che il mese di agosto è particolarmente delicato per chi rimane, magari anche solo, in città: per questo abbiamo un numero verde dedicato per necessità urgenti, un nostro incaricato risponde per soddisfare richieste impellenti come, per esempio, il recupero dei medicinali. A questo servizio abbiamo anche deciso di estendere il telesoccorso attraverso contratti specifici solo per il periodo estivo per agevolare tutte quelle famiglie che intendono andare in vacanza ma hanno un anziano che per età o per patologie deve necessariamente rimanere tra le mura domestiche. In questo modo noi possiamo monitorarlo e, in caso di necessità, intervenire in tempi stretti”.

Nonostante il periodo vacanziero l’organico della Cri di Pavia rimane comunque al completo. “Ringrazio i volontari e i dipendenti per quello che hanno fatto nel periodo più complicato della pandemia e per quanto stanno facendo anche oggi. – spiega il presidente del Comitato Cri Pavia, Alberto Piacentini – L’estate non ha rallentato le nostre attività, i volontari e i dipendenti non hanno fatto mancare il loro fondamentale apporto e questo ci ha addirittura permesso, nel periodo di agosto, di garantire un’ambulanza in più per il servizio trasporti secondari all’interno del Policlinico San Matteo. In totale ne operano 2 al mattino ed una al pomeriggio. L’organico al completo, nonostante le festività estive, ci permette di far fronte anche all’emergenza Covid che ricordo non è assolutamente finita, lo stanno dicendo i numeri. Dobbiamo ancora stare attenti, ma soprattutto l’appello è quello di vaccinarsi, oggi l’unico modo per frenare la pandemia”.

La Cri di Pavia ha poi varato una sorta di vademecum in vista delle giornate più calde ferragostane, una sorta di appello ai cittadini per limitare l’insorgere di problemi di salute. Così Vicini, delegato alle emergenze della provincia di Pavia.

“Basta seguire semplici consigli per trascorrere un’estate tranquilla. Ad esempio bere parecchia acqua, non gelida da frigorifero; mangiare molta frutta per idratarsi; non uscire assolutamente nelle ore più calde, quelle del primo pomeriggio; evitare bruschi sbalzi di temperatura; utilizzare l’aria condizionata con parsimonia impostandola ad una temperatura consona; lasciare trascorrere almeno un paio d’ore dopo il pranzo quando si decide di fare il bagno, in particolare, anche se non si potrebbe, nei fiumi dove l’acqua è più gelida. Sono semplici regole che se seguite ci eviteranno di rovinarci il Ferragosto”.