Coronavirus, Robbio: test sierologici ai residenti, 30% positivo. Francese: allargare l'esperimento

ROBBIO - Chi fa da sé fa per tre. E' quello che deve aver pensato il sindaco Roberto Francese, così ha lanciato la nuova proposta: test per scoprire se i robbiesi sono affetti da Coronavirus. Non si tratta dei "tamponi", ma di test sierologici. "Ho deciso autonomamente e contro il parere di tutti a fare questo azzardo. - spiega il sindaco Roberto Francese - Sono stato contattato da un noto laboratorio privato che esegue test sul sangue per individuare pazienti affetti da Coronavirus. Abbiamo fatto una mini sperimentazione per capire se funziona. Oggi anche Regione Lombardia e Ats sono rimaste stupite dei risultati ottenuti e vogliono valutare bene l'evolversi della situazione". Questa sperimentazione è già stata avviata in due regioni, Liguria e Puglia, e Robbio è il primo Comune della Provincia di Pavia a lanciarsi in questo esperimento.

La prima sperimentazione ha riguardato 38 robbiesi, di età compresa tra i 28 e i 74 anni, di cui 16 donne (nella fascia 33-70 anni) e 22 uomini (nella fascia 28-74 anni) con differenti storie cliniche e comportamenti. tali da essere un campione rappresentativo della popolazione generale. Sono stati incrociati i dati anamnestici con i parametri biochimici di IGG e IGM specifiche per Covid 19 e ne è emerso quanto segue:

  • 26 soggetti sono risultati completamente negativi ( 15 uomini e 11 donne)

  • un soggetto ha presentato un risultato borderline per IGM (maschio)

  • 2 soggetti hanno risultato borderline per IGG (un maschio e una donna)

  • un soggetto è risultato positivo per entrambi i parametri IGG e IGM (donna)

  • 8 soggetti sono risultati positivi per IGG (3 donne e 5 maschi)

Numeri alla mano si può constatare che il 29% del campione è risultato positivo ad uno dei due parametri e quindi con attuale o pregressa infezione mentre il 71% è risultato negativo.

"Da quanto osservato i dati dei test sono assolutamente coerenti con sintomi riferiti e/o contatti certi con ammalati sintomatici. - aggiunge il sindaco - Anche se azzardato si potrebbe ipotizzare che circa il 15-20% dell'intera popolazione sia positivo. Mi batterò affinché tutti i robbiesi possano farlo!".