Coprifuoco: lancette un’ora avanti. Da oggi alle 23, addio il 21 giugno

Coprifuoco si cambia! Da stasera, mercoledì 19 maggio le chiusure serali slittano alle 23. Si tratta solo del primo dei tre passi che condurranno all’addio definitivo dell’ormai odiatissimo coprifuoco. Un percorso intrapreso dal Governo guidato da Mario Draghi (nella foto) verso la nuova normalità che consentirà la riapertura di palestre, piscine e di molte altre attività. Dal 7 giugno, il coprifuoco sarà ulteriormente spostato alla mezzanotte. Infine, a partire dal 21 giugno, addio definitivo a questa restrizione. I centri commerciali riapriranno nel weekend dal 22 maggio. Ristoranti anche al chiuso a pranzo e cena dal primo giorno di giugno. Niente da fare per le discoteche che restano chiuse. In questa selva di date scadenze e cambiamento di regole resta difficile districarsi. Ai commercianti non resta che incollarsi ai mezzi di informazione per cogliere al volo le ultime novità, stando attenti a non confondere le certezze contenute nei decreti dalle indiscrezioni. Insomma, per molti è ancora un vero e proprio caos, con una carenza di comunicazione da parte delle istituzioni che prendono dalla sera per la mattina decisioni che incidono sul lavoro e la vita delle persone. Ma a prevalere è comunque il senso di “liberazione” e la speranza di poter tornare a vivere e lavorare con relativa libertà. Nella consapevolezza che il virus non è scomparso, non è debellato e ancora miete vittime.

Luca Degrandi