Controlli anti Covid: in 40 giorni multati 238 pavesi, chiusura a tempo per 5 attività

PAVIA – Sono 116 su un totale di 40.771 i cittadini multati in seguito al controllo del green pass. 122 sono invece i pavesi sanzionati per non aver utilizzato la mascherina. Sono questi i numeri dell’attività del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza. Il report della Prefettura, i cui dati sono aggiornati a mercoledì scorso, è stato reso noto durante l’incontro presieduto dal Prefetto di Pavia, Paola Mannella, con la partecipazione dei vertici delle Forze dell’Ordine, il Presidente della Provincia e l’assessore con delega alla Sicurezza e alla Polizia Locale del Comune di Pavia che si è svolto lo scorso 19 gennaio.

I dati emersi all’esito dei controlli, evidenziano sia da parte della cittadinanza che degli esercenti un comportamento responsabile e rispettoso della normativa vigente: nell’arco di circa sei settimane, infatti, a partire dal 6 dicembre scorso sono state elevate un numero limitato di sanzioni se rapportate al numero delle persone controllate, quasi 41mila, e delle attività o esercizi pubblici controllati. Il numero complessivo di questi ultimi è di 4.842. I titolari sanzionati sono stati 80, mentre in cinque casi è scattato il provvedimento amministrativo della chiusura temporanea dell’attività.

Il Prefetto, pertanto, nell’esprimere il massimo apprezzamento per l’attività dispiegata da tutte le Forze di Polizia e dalle Polizie locali, ed il proprio ringraziamento per il grande senso di responsabilità dimostrato da tutti, in particolare in questa delicata fase in cui i comportamenti dei singoli assumono una importanza fondamentale nel contenimento del contagio, invita a non abbassare la guardia ed a mantenere alta l’attenzione rispettando le misure di prevenzione e contrasto della diffusione del virus.

Il Prefetto e i membri del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza hanno disposto l’aggiornamento del piano provinciale dei controlli in relazione alle nuove disposizioni, con particolare riferimento all’estensione delle certificazioni verdi Covid-19 per l’accesso ai servizi alla persona dal prossimo 20 gennaio e, a partire da martedì 1 febbraio, per l’accesso ad attività commerciali fatte salve quelle necessarie ad assicurare il soddisfacimento di esigenze essenziali e primarie della persona individuate dal Dpcm.