Commercio: Ascom (Mortara) promuove i ristori del Comune (Valle)

VALLE - Il Comune mette mano al portafoglio. L’amministrazione comunale guidata da Pier Roberto Carabelli, a seguito della assegnazione di contributi statali, nel settembre dello scorso anno, che ha assegnato al Comune, per l’anno 2020, la somma di 39.603 euro, intende sostenere le attività d’impresa per le piccole e micro imprese più esposte agli effetti economici legati alla pandemia. Il fondo sarà suddiviso tra le imprese, operanti a Valle, iscritte al Registro Imprese o, nel caso di imprese artigiane, all’Albo delle imprese artigiane, non sono in stato di liquidazione o di fallimento, sono in regola con il Durc, sono in regola con i tributi comunali al 31 dicembre 2019, non sono in lite con il Comune e hanno subito una riduzione di fatturato nell’anno 2020 almeno del 10% rispetto al 2019 (per le nuove imprese non vale la riduzione di fatturato). “L’atteggiamento del Comune di Valle è encomiabile. Appare evidente la volontà di dare una mano a chi è in difficoltà. - commenta Edoardo Rossi (nella foto), presidente di Ascom Mortara e punto di riferimento per il territorio lomellino - A Mortara questa mentalità non c’è. Siamo stati la prima associazione di categoria di zona a chiedere incontri con le istituzioni, ma non siamo stati ascoltati. Il silenzio che proviene dal municipio di Mortara non è certo un bel segnale per chi sta vivendo quotidianamente delle difficoltà, ma noi siamo pronti a farci sotto nuovamente. Il sistema del muro di gomma non funziona”. Ascom dunque si prepara anche ad alzare la voce per fare valere le proprie ragioni anche a Mortara. Se a Valle il municipio interviene per sostenere le imprese, perché a Mortara non è possibile farlo?