Cimitero, si volta pagina: Olivelli tira le orecchie ai gestori e promette un servizio migliori

Decoro, pulizia e ordine. Sono queste le parole d’ordine pronunciate dell’assessore Andrea Olivelli che promette un cambio di marcia sulla gestione del cimitero cittadino. Il problema non è certo nuovo. Da mesi il cimitero cittadino è al centro di una serie di lamentele che dalla vetrina social sono anche approdate in aula consigliare. Ma nonostante le interrogazioni discusse in consiglio comunale nel corso della passata legislatura, il problema non ha mai trovato una soluzione soddisfacente per i cittadini. Almeno fino a questo momento. Però il “Metodo Olivelli” vale anche per il camposanto. Infatti l’assessore, in pochi mesi, ha già mostrato di essere un “trattore in corsa” quando si tratta di affrontare di petto una criticità. Lo ha fatto anche in questa occasione. Così le rassicurazioni che arrivano dall’amministrazione sono la diretta conseguenza del confronto avvenuto la settimana scorsa tra l’assessore con delega ai Lavori pubblici e i rappresentanti della cooperativa sociale “Futura”. Un colloquio durante il quale Andrea Olivelli non ha nascosto il suo disappunto. Ed è facile immaginare che lo abbia espresso con la consueta grinta. “Non sono per nulla soddisfatto delle condizioni in cui si trova il Monumentale – afferma Andrea Olivelli – a causa di tanti piccole situazioni che, nel loro insieme, non restituiscono un’immagine di cura e pulizia all’interno del campo santo. Non sto parlando di particolari, ma di lavori regolarmente inseriti nel contratto che ha sottoscritto l’associazione di imprese nel momento in cui si è aggiudicata il project. Per questa ragione ho insistito affinché tutte le scadenze previste, come ad esempio il taglio regolare dell’erba oppure il rispetto degli orari di apertura, vengano rigorosamente osservate. In caso contrario l’ente pubblico possiede tutti gli strumenti per sanzionare eventuali inadempienze. La gestione del cimitero non deve essere fatta come dice Andrea Olivelli, ma come è scritto sui documenti del progetto di finanza”. Ma il cambio di marcia non riguarderà solo la gestione ordinaria del cimitero. L’amministrazione ha intenzione di investire circa 7mila euro per realizzare alcune opere di natura straordinaria.

“Prima del mese di novembre – continua l’assessore – ho intenzione di pitturare le fontanelle interne e il cancello del cimitero. Sono opere che si finanziano grazie all’accordo raggiunto con il nuovo gestore. Infatti ogni anno l’amministrazione ha a disposizione 7mila euro da investire in opere cimiteriali. L’anno scorso questa somma non è stata impegnata, perciò attualmente abbiamo a disposizione 14mila euro da utilizzare per migliorare il camposanto”.

Invece non è stata riscontrata alcuna criticità per quanto riguarda la parte costruttiva. Infatti il progetto di finanza prevedeva la costruzione di 278 nuovi loculi, 8 cappelle gentilizie e 200 celle cinerarie. Le opere sono state completate in maniera ineccepibile. “Sono soddisfatto del lavoro svolto dalla cooperativa sociale il Ponte onlus e dalla Afib Srl – conclude Andrea Olivelli – che sono i soggetti che si sono occupati della parte costruttiva e della gestione della concessione pluriennale dei loculi”.

Luca Degrandi