Cilavegna, cinque monologhi rosa portano Dante in scena alla chiesa del Carmine

CILAVEGNA – Cinque monologhi al femminile: cinque donne leggono altrettanti passi celebri della divina Commedia. Anche Cilavegna celebra Dante con un evento alla chiesa del Carmine, lo spazio che si affermerà come luogo culturale alternativo al teatro polifunzionale. Certo, è più piccolo, ma anche più suggestivo. Sarà sabato 18 settembre alle ore 21. La regia è di Salvatore Poleo, l’idea di Silvia Bragonzi. Poi ci sono loro, le protagoniste, tutte con esperienze teatrali di lungo corso. Eleonora Cattaneo legge Sapia Salvani, gentildonna senese che compare nel Purgatorio, mentre Mariateresa Bocca “impersonerà” Piccarda Donati, il primo personaggio incontrato da Dante nel Paradiso. Inoltre Anna Maria Stanganello “nei panni” di Pia de’ Tolomei (Purgatorio), Daniela Colombi in quelli di Cunizza da Romano (Paradiso) e Francesca Rifici nella sua omonima, Francesca da Rimini, struggente protagonista dell’Inferno. Sono loro “Le donne di Dante”, nell’evento organizzato dalla biblioteca Rampi e dal Comune, in collaborazione con l’associazione Astrolabio di Vigevano.

Davide Maniaci