Ciclismo: è nato il Team Viridis, una squadra aperta a tutti gli appassionati

La prima legge non scritta del ciclismo vale anche per la vita di tutti i giorni: ovunque tu vada, sarai sempre in salita e controvento. Ma avere attorno dei compagni di squadra può fare la differenza. La squadra, appunto. Anche se le parole non spostano di un centimetro la bicicletta, l’unione e l’amicizia all’interno di un gruppo può comunque fare la differenza. E la differenza prova a farla anche la nuova squadra, costituita a gennaio, del Team Viridis.

Da pochi mesi a Mortara è nata questa nuova associazione ciclistica che si propone di diventare la “casa” di tutti gli amanti di questo sport. Il team Viridis è sponsorizzato dai due fratelli Barbieri: Stefano e Marco. Quest’ultimo, Marco Barbieri, è anche un amante delle competizioni su strada. Un vero appassionato.

“Credo che sia importante investire nello sport – commenta Marco Barbieri – e a maggior ragione in una disciplina come il ciclismo. Il miracolo del ciclismo è quello di far tornare le città luoghi di scoperta, di viaggio e di avventura a portata di tutti. Chiunque può coltivare questa passione vestendo i nostri colori. Non pretendiamo nulla: non imponiamo allenamenti o gare da disputare. La passione per la bici è la cosa più importante. Non c’è limite di età o di condizione fisica. La nostra squadra è aperta a tutti”.

La squadra, nata a gennaio, ha al momento oltre 30 iscritti. Si tratta per lo più di ragazzi giovani tra i 30 e i 40 anni. Alcuni di Mortara, ma anche molti provenienti da Comuni limitrofi. Non mancano pedalatori poco più che ventenni o dall’esperienza più matura.

“Il Team Viridis nasce per avvicinare a questo magnifico sport il maggior numero di appassionati. Per farlo abbiamo deciso di fornire tutto l’abbigliamento necessario, da quello invernale al completo estivo, in modo gratuito a tutti i nostri affiliati. Inoltre, per chi volesse, possiamo anche dare una bicicletta da corsa in comodato d’uso. Si tratta di una Drali, nostro partner in questa avventura sportiva. Tutto questo serve a rendere più accessibile questo sport che talvolta presenta costi di ingresso piuttosto elevati. Attraverso il Team Viridis pensiamo di sostenere in modo concreto gli appassionati delle due ruote. Infatti la cosa importante non è vincere o perdere una gara, prima ancora dell’ordine d’arrivo conta esserci. Poter dire, io l’ho fatto!”.

È proprio questo il vero spirito del ciclismo. La sfida reale non è arrivare prima degli altri. Il successo si misura nella capacità di oltrepassare i propri limiti. Scoprire di poter arrivare fino in fondo, di essere in grado di scalare una montagna, di compiere un tragitto senza mia fermarsi, di dare ancora un ultimo colpo di pedale prima di una meritata sosta al bar.

In sella la fatica esiste eccome. Ed è molto appagante.

Luca Degrandi