Cavalieri della Repubblica: i nuovi insigniti della sezione pavese dell’Unci

Un magnifico risultato della Sezione pavese dell’UNCI nel riuscire a proporre e quindi meritatamente ottenere ben cinque nuove investiture a Cavaliere, una promozione a Ufficiale ed una a Commendatore dell'Ordine al Merito della Repubblica: un risultato di tutto rispetto che premia tutti gli associati pavesi per la costante opera benefica e di promozione sociale protratta nel tempo in ambito provinciale. Se le concessioni delle onorificenze hanno luogo due volte all’anno, con decreti datati (generalmente) 2 giugno e 27 dicembre, va sottolineato che per l’anno 2020 vi è stato un unico decreto datato 27 dicembre 2020 - spiega Maurilio Ravazzani, Direttore dell’Associazione. Proprio in quest’ultimo decreto presidenziale sono stati particolarmente attenzionati anche tutti coloro che, in modo straordinario, si sono trovati in “prima linea” ad affrontare con abnegazione ed altruismo l’emergenza sanitaria, quindi medici (anche docenti universitari), personale infermieristico, volontari di protezione civile e operatori sociosanitari, a cui è stata riservata una quota significativa del totale dei conferimenti 2020. Siamo particolarmente orgogliosi per il fatto che ben 7 nostre proposte presentate abbiano avuto il meritato riconoscimento: un prestigioso traguardo raggiunto dagli insigniti, grazie al loro duplice impegno professionale e sociale, che sarà senz'altro di buon auspicio per un futuro sempre più ricco di soddisfazioni. E tutto ciò nonostante la progressiva riduzione del numero dei conferimenti annui, proprio al fine di preservare il prestigio dell’ “Ordine al Merito”.

Maria Luisa Rezzani: “Commendatore”. Nasce a Broni e in questa città ha trascorso la propria infanzia, cominciando a lavorare già in giovane età, quale coadiuvante di impresa familiare; conseguito il diploma di maturità scientifica nel locale Liceo, dopo il lavoro frequenta anche corsi serali a Pavia ottenendo due ulteriori diplomi in materie tecnico-aziendali. Con maturata esperienza, forte di eccezionali capacità umane e professionali, espande progressivamente l’attività delle società “Rezzani Petroli”, operante nel settore dello stoccaggio e distribuzione di petroli e combustibili e della “C.O.L.B. Srl, attiva in campo immobiliare e gestione di aziende. I risultati ottenuti nell’attività lavorativa, con continuità temporale le hanno meritato i più alti riconoscimenti da parte di Enti ed Istituzioni: due medaglie d’oro della Camera di Commercio “Premio Fedeltà al Lavoro e Progresso Economico”, dalla Provincia di Pavia la medaglia d’oro “Don Giuseppe Robecchi” quale “manager moderna e capace, sensibile alle esigenze del mondo del lavoro e della comunità in cui opera”; nel 2015 la Regione Lombardia le ha conferito la Menzione Speciale del Premio “Rosa Camuna” e nel 2018 ha ricevuto ancora dalla Camera di Commercio di Pavia il “premio speciale "PAVIADONNA" dedicato a “personalità femminili che si siano particolarmente distinte come imprenditrici o manager o che, in generale, abbiano contribuito in modo significativo allo sviluppo economico e sociale del territorio della Provincia di Pavia”. Ulteriormente si è distinta per l’intenso impegno sociale svolto, coniugato a iniziative di solidarietà, sempre sostenute con risorse esclusivamente personali.

Raffaele Bruno: “Commendatore”. Primario della Struttura di Malattie infettive del Policlinico San Matteo e docente alla Facoltà di Medicina dell’Università di Pavia: è l’emblema del senso di responsabilità di tutti i medici e infermieri che per giorni hanno lavorato senza rientrare a casa né vedere la propria famiglia. Si è laureato in Medicina nel 1991 presso l’Università degli studi di Pavia, dove si è specializzato in Medicina Tropicale nel 1995. Dal 1995 è Professore Associato dell’Unità di Malattie Infettive e Tropicali ed Epatologia dell’Università degli studi di Pavia. La sua attività di studio e di ricerca ha riguardato dapprima gli aspetti dell’infezione sperimentale da HIV nel coniglio, per focalizzarsi in seguito sugli aspetti clinici della terapia e sulle infezioni batteriche nel cirrotico e nello studio del gut microbiota. E’ direttore della clinica di Malattie Infettive del Dipartimento di Scienze Mediche e Malattie Infettive della Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo di Pavia. E’ autore di numerose pubblicazioni scientifiche e di alcuni capitoli di malattie infettive in Manuali di Medicina Interna; è inoltre coautore di trattati di Malattie Infettive e ed è autore del dizionario medico Treccani per la parte riguardante le Malattie Infettive. Ha fatto parte del team della campagna di crowdfunding dell’Università di Pavia per la lotta al coronavirus “#IoStoConLaRicerca”. Insieme a Fabio Vitale ha recentemente pubblicato il libro: “Un medico. La storia del dottore che ha curato il paziente 1” in cui racconta la sua esperienza a contatto con il coronavirus presso il Policlinico San Matteo di Pavia.

Franco Mocchi: “Ufficiale”. Esercita la professione di Dottore Commercialista attraverso la struttura del proprio Studio Associato in Pavia. Dall’anno 1997 è stato ininterrottamente Consigliere di Amministrazione della Fabbriceria della Cattedrale di Santo Stefano Martire in Pavia, diventandone Presidente nel 2016 e rinnovato nella carica nel 2018. Perdurante la sua presidenza, la Fabbriceria si è aperta al territorio in cui opera, senza più limitarsi a una gestione meramente conservativa degli edifici ad essa affidati, ma sviluppando al massimo le potenzialità culturali di cui tale ente è dotato. Si è così assistito ad operazioni di fundraising, all'organizzazione di mostre e stagioni di concerti di musica sacra e moderna, alla ristrutturazione delle cappelle gentilizie e della sagrestia, alla riapertura della cripta del Duomo. E’ Presidente della fondazione Kiwaniana “We Build” del Kiwanis ed è insignito dell’onorificenza pontificia di “Cavaliere” dell’Ordine di San Gregorio Magno; nel 2019 gli è stata conferita la civica benemerenza di Pavia “San Siro”. E’ presidente della Sezione UNCI di Pavia.

Maria Sole Prevedoni Gorone: “Cavaliere”. Si è laureata in Medicina e Chirurgia nell’Ateneo pavese e conseguito la Laurea Specialistica in Radiodiagnostica, sviluppando la sua preparazione anche attraverso la permanenza di molti mesi all’estero, sia in Danimarca, dove ha fatto parte di un team di pronto intervento elitrasportato per il trapianto di organi, sia in Spagna. Ha infine completato gli studi specialistici presso il prestigioso Istituto Oncologico I.E.O. già diretto dal prof. Veronesi; la sua attività scientifica è documentata da numerose pubblicazioni specialistiche su riviste indicizzate. Già durante le prime fasi dell’epidemia di Covid-19 in Italia si è spesa tantissimo, dedicando ore ed ore all’ospedale, trascurando la sua famiglia e le sue due bimbe in tenera età, al fine di assistere sia suoi pazienti pediatrici sia i pazienti, anche adulti, del pronto soccorso. Sta partecipando attivamente a studi nazionali e internazionali sulla raccolta dei dati delle manifestazioni radiologiche di Sars-CoV-2 nella popolazione pediatrica ed ha anche in corso una ricerca sulla correlazione radiologica ed ecografica delle manifestazioni di malattia a livello polmonare nel bambino. Nel 2020 ha ricevuto dagli Stati Generali delle Donne il premio “Donne che ce l’hanno fatta”, un “riconoscimento a donne intraprendenti, decise, piene di iniziativa e che hanno raggiunto posizioni apicali nelle loro carriere”.

Maria Luigia Aiani: “Cavaliere”. Avvocata cassazionista, specializzata in diritto immobiliare con specifico riferimento al diritto delle locazioni, del condominio e della proprietà immobiliare. Da oltre trent’anni fa parte del Direttivo dell’U.P.P.I. - Unione Piccoli Proprietari Immobiliari - provinciale di Pavia di cui ne è stata anche Presidente; Segretario Nazionale, Componente della Centro Studi Giuridici e Presidente della Commissione Pari Opportunità dell’U.P.P.I. nazionale; Cofondatrice, Consigliere e Tesoriere di A.N.A.D.IMM. - Associazione Nazionale Avvocati di Diritto Immobiliare. Senior Partner del Centro Studi Fondazione "De Iure Publico" (Milano - Roma), docente formatore per amministratori di condominio, responsabile scientifico del Centro Studi dell’ANACI - Associazione Nazionale Amministratori Condominiali ed Immobiliari - di Pavia; ha inoltre costituito la “Scuola Forense DIKE” - di cui è Segretario e che opera sull’intero territorio nazionale. Nel 2019 ha ricevuto dagli Stati Generali delle Donne il premio “Donne che ce l’hanno fatta”.

Enesto Prevedoni Gorone (nella foto): “Cavaliere”. Laureato in Lingue e Letterature Straniere con indirizzo economico, ha frequentato diversi cicli di formazione e specializzazione nel settore bancario, in Italia ed all’estero, sviluppando una carriera progressiva in primari istituti di credito italiani, fino a diventare dirigente di primo livello presso un prestigioso istituto bancario milanese; negli ultimi venti anni di lavoro ha svolto la funzione di Trade Finance Manager, operando nei principali paesi, emergenti e maturi, acquisendo un insostituibile patrimonio professionale e di relazione, concludendo la sua brillante carriera bancaria come Coordinatore dei Mercati Emergenti - Head Office. Non ha esaurito i propri interessi ed attività nel mondo meramente professionale, ma ha dato anche il proprio, disinteressato, contributo anche in altri settori dell’agire, quale quello della cultura quale autore e curatore di numerosi volumi legati al recupero delle tradizioni, della cultura e della promozione del territorio della Lomellina. Ha disimpegnato, dal 1995 al 2015, incarichi pubblici nel Comune di Sartirana Lomellina: Consigliere, Assessore, Sindaco; in questo carica ha realizzato la nascita del progetto “Dacci oggi il nostro pane quotidiano” che, unitamente a 15 Comuni della Provincia di Pavia dà sollievo alle categorie dei cittadini più disagiati attraverso la destinazione di pacchi alimentari.

Andrianos “Andrea” Mitsiopoulos: “Cavaliere”. Terminate in Grecia le scuole superiori, si trasferisce a Pavia nel 1972, dove frequenta l’Università degli Studi. Il ricordo delle iniziali difficoltà economiche, linguistiche ed ambientali impronterà i suoi successivi progetti di aiuto solidale per gli studenti ed i lavoratori greci a Pavia. Inizia a lavorare per il Consolato Generale della Grecia a Milano e presso il Consiglio d’Europa; successivamente inizia l’attività imprenditoriale e apre il suo primo negozio nel 1980 a Verona, per poi trasferire l’attività a Pavia. Nelle sue boutiques commercializza le firme più prestigiose della moda made in Italy. Fortemente legato alla sua madrepatria, ha fondato ed è stato presidente della “Comunità Ellenica Pavese”, organizzando diversi eventi per diffondere in tutta la provincia la cultura, la storia, le tradizioni e i prodotti della Grecia: fautore del gemellaggio fra le città di Pavia e Zante e promotore del “Premio Ugo Foscolo” destinato agli studenti delle classi terze del Liceo Classico “Ugo Foscolo” di Pavia. E’ attualmente presidente dell’associazione “Amici della cultura Ellenica - Il Partenone”, alla quale aderiscono diverse personalità del mondo accademico e della società civile pavese. Da sempre sensibile ai problemi del commercio, ha costituito nel 2010 il “Comitato Centro Storico (CCS)”; nel 2014 è stato eletto Consigliere comunale a Pavia e diventato vicepresidente della Commissione “Commercio”.

Francesco Mocchi: “Cavaliere”. Ha studiato pianoforte al Conservatorio Nicolini di Piacenza e poi Verdi di Milano; successivamente ha svolto il servizio obbligatorio di leva nella squadra sportiva di equitazione della Aeronautica Militare. Si è laureato in Economia e Commercio a Pavia, esercita la professione di Dottore Commercialista, Revisore Legale e Mediatore Civile; è specializzato nel “Terzo Settore, nella internazionalizzazione delle imprese e nella finanza di progetto. Ha fondato il “Comitato R.E.C. - Rigore, Equità e Crescita”, organizzando forum ed eventi formativi monotematici sulla disciplina antiriciclaggio.; è componente del Centro Studi e della Commissione fiscale della FISE (Federazione Italiana Sport Equestri). Dal 2015, attraverso l’Associazione Genesis di San Pellegrino Terme, è impegnato in attività relative al recupero dei pazienti post trauma cranico e midollare. Già direttore artistico della Corale Universitaria Lorenzo Valla di Pavia, che sotto la guida ha intensificato l’attività concertistica e firmato un contratto di distribuzione con la Warner Music Italia: le produzioni hanno valso la vendita di circa 20.000 copie fisiche dei dischi e il primato in classifica su ITunes Italia del singolo “A seal over your heart”. Nel 2013 fonda “LV Gospel Project”, di cui è Presidente: sotto etichetta indipendente si avvia un fitto calendario di appuntamenti artistici, a titolo assolutamente gratuito e solo per il sostegno ad iniziative benefiche. Le sue performances hanno sempre registrato il “sold out”.

“Questi nostri Consoci - conclude Maurilio Ravazzani - sono testimoni di valori altamente significativi e rappresentano esemplarmente un concetto fondamentale: non è il titolo ad onorare la persona, ma il contrario".