Castello d’Agogna: la Protezione civile è pronta a mettere le ali, ma per ora c’è un solo volontario


CASTELLO D’AGOGNA – Un solo volontario reclutato. Forse colpa del maltempo, forse di un certo scetticismo.

Ma Ali nel Vento non si preoccupa: la Protezione civile a Castello d’Agogna andrà avanti. E presto avrà anche una sede, un’ala delle scuole elementari. La campagna di tesseramento era domenica scorsa, 1 agosto, sul piazzale prospicente il centro sportivo. Non c’era molta gente in giro, visti i nuvoloni. L’associazione presieduta da Francesco Piano opera già a Tromello e, da qualche settimana, a Borgo San Siro. Proprio a Tromello in un anno e mezzo hanno sistemato parte della stazione ferroviaria, prima abbandonata, facendone la sede. Ora il gruppo si espande.

“Anche se non siamo di Castello d’Agogna – comunicano – ci siamo già rimboccati le maniche. Il sindaco William Grivel è persona disponibile e seria, speriamo presto di avere una sede anche qui. Spazio per operare e lavorare c’è. A parte il reclutamento, che ritenteremo, saremo nel paese per simulazioni e per far conoscere la nostra attività, oltre naturalmente a garantire la presenza quando ci sarà bisogno”.