Casa Serena, rette bloccate anche nel 2020. E i Lions Club porteranno eventi musicali

CILAVEGNA – Un bilancio conservativo approvato a porte chiuse. Del resto perché cambiare un meccanismo che funziona? Casa Serena, con la presenza media del 99,3 per cento degli ospiti, neanche nel 2020 aumenterà le tariffe. Non si alzano da otto anni, quando la decisione repentina di elevare le rette portò a una causa ancora in corso. Intanto arriverà l’allarme nelle camere e, grazie alla collaborazione coi Lions Cilavegna, entreranno nella più grande casa di riposo della Provincia anche eventi musicali e culturali. Sono questi gli esiti di una votazione senza scossoni per un bilancio sostanzialmente in pareggio, con un attivo di appena 620 euro. Il consiglio comunale di giovedì scorso non era accessibile al pubblico per via delle restrizioni. Gli investimenti per l’anno corrente sono pari a 358mila euro. Il più alto, di 60 mila euro, riguarda… una lavastoviglie per l’area alberghiera, seguite da elettrodomestici come una lavatrice nuova per la lavanderia e da migliorie varie come il sistema d’allarme alle camere e l’illuminazione delle scale d’emergenza. “L’obiettivo prioritario del 2020 – si legge nella relazione allegata al bilancio – assume come obiettivo prioritario la promozione dell’umanizzazione della cura, in linea con la normativa regionale. Saremo impegnati in progetti educativi. Gli ambiti possibili sono il modello di cura delle persone affette da demenza e la valorizzazione dello spazio all’aperto, come spazio che aumenta la qualità della vita dei signori ospiti nella buona stagione, e la valorizzazione dello spazio interno delle aree comuni. La collaborazione col club Lions Cilavegna porterà eventi musicali e culturali”. Casa Serena nel 2020 organizzerà la gara canora Voci d’argento, riservata alle varie Rsa lomelline. Gli spetta dopo la vittoria lo scorso anno. “Nel 2020 – prosegue la relazione firmata dal presidente Pier Angelo Ugazio e dal direttore, Marco Bagnoli – i costi derivati da personale interinale verranno ridotti sensibilmente. Il nuovo appalto per la fornitura delle derrate alimentari permetterà al servizio ristorazione di prendere in considerazione l’aspetto economico dei singoli alimenti, garantendo maggiore libertà di scelta sugli acquisti. Le attività di ristorazione scolastica, presso le mense di Cilavegna, le attività dell’area lavaggio e le attività di sanificazione del centro cottura (compresa la fornitura dei prodotti chimici) saranno probabilmente commissionate interamente all’appaltatore”. Gli appalti in ballo riguarderanno le forniture alimentari, i servizi di assistenza, l’igiene ambientale e le ristrutturazioni di ingresso, salone e area ristorazione. Casa Serena ha più di 200 posti, di cui 63 affetti da Alzheimer, a fronte di 244 lavoratori.